Acitrezza Verga

Presidente:
PALMERI Antonio

Consorte del Presidente
RAVESI Milena

PRESIDENTE: PALMERI ANTONIO

SEGRETARIO: CORSALE Dott. GIUSEPPE

TESORIERE: RUGGERI Rag. DOMENICO

CERIMONIERE: GALEANO Prof. MICHELE

Agg.: 29 Giugno 2011

L.C. Acitrezza Verga 

Nell’elegante cornice dell’Arathena Rocks Hotel di Giardini Naxos, domenica 26 giugno, si è celebrata la cerimonia per il  “passaggio della campana” tra il Presidente uscente Antonio Palmeri e la neo Presidente Lina Severino.

Palmeri si è detto orgoglioso di aver potuto rappresentare un club che si è sempre distinto per l’impegno sociale, culturale ed umano. Ha ringraziato i componenti del Consiglio Direttivo e tutti i soci per la corale partecipazione ed ha ricordato, tra le numerose attività svolte, il conferimento del premio Acitrezza Verga al Prof. Gino Pecorino in occasione del meeting sul Tema di Studio Distrettuale “Progetto Sicilia: Risorse agro-alimentari ed opportunità economiche ed occupazionali per la nostra terra”, l’interessante meeting sulle modifiche costituzionali in riferimento al federalismo fiscale, e l’approfondimento sulla gestione dei patrimoni confiscati alla mafia dal quale il club è partito per sottoscrivere un protocollo d’intesa con il consorzio Sol.co., l’Amministrazione Comunale castellese ed altri Enti ed Istituzioni finalizzato alla diffusione dell’educazione alla legalità ed al recupero sociale di giovani disagiati.

La neo Presidente Severino, ha dichiarato di voler svolgere il nuovo anno sociale sotto il segno della continuità, di volersi occupare dei giovani e delle problematiche che li riguardano e di temi inerenti il risanamento ambientale e le nuove fonti di energia.

Il nuovo direttivo, oltre che dall’immediato Past Presidente e dalla neo Presidente, sarà composto da Piero Seminara (1° vice presidente), Gianfranco Pappalardo Fiumara (2° vice Presidente), Ignazio Trombetta (segretari), Domenico Ruggeri (tesoriere), Nella Calì (cerimoniera), Mario Catalano, Santina Castellino, Giuseppe Corsale, Giuseppe Gentile, Michele Leonardi e Leonardo Marano (consiglieri), Giovanni Zappulla (censore), Giovanni Lo Castro, Armando Belpasso e Santo Giliberto (comitato soci), Salvatore Strano, Vincenzo Nicosia e Michele Sclafani (revisori dei conti), Salvatore Toscano (addetto informatico), Michele Galeano (Leo Advisor), Giuseppe Calabrese (addetto stampa), Stefano Lotà (addetto pubbliche relazioni).

 Alfio Patanè – addetto stampa

Agg.: 22 Giugno 2011

L.C. Acitrezza Verga 

Al Bowling – Plaia di Catania si è svolto il “6° Torneo di Bowling per non vedenti – Città di Catania” organizzato dal Lions Club Acitrezza Verga e dalla sezione catanese dell’Unione Italiana Ciechi presieduta dal Cav. Antonino Gemmellaro.

Coordinate dal responsabile provinciale Alfio Pricoco, si sono confrontate sulle piste 24 squadre miste tra vedenti e non vedenti. Questi ultimi, eseguendo i tiri bendati, hanno avuto la possibilità di percepire e comprendere la maggiore sensibilità dei disabili dai quali tanto c’è da imparare anche riguardo al sano impegno per la competizione.

Il Presidente del Club, Antonio Palmeri, ha ricordato che il Torneo, giunto alla sesta edizione, oltre a rinnovare il piacere dell’incontro, vuole ribadire con forza l’importanza del costante processo di integrazione socio-culturale tra i disabili ed i normodotati sublimata, in questo caso, dalla condivisione dei valori sportivi.

 Alfio Patanè

                                                                                             

Agg.: 22 Giugno 2011

L.C. Acitrezza Verga

Domenica 12 giugno, nella sala conferenze del Polo Tattile Multimediale di Catania, per iniziativa del Lions Club Acitrezza Verga, in concomitanza con la premiazione delle prime tre squadre classificatesi al sesto torneo di bowling per non vedenti svoltosi il precedente giorno 11 giugno, la prof.ssa Antonella Dolei Gozzo ha presentato il libro autobiografico “Il mio nome è Ninetta” della scrittrice Bonny Cultrera Lotà, consorte del nostro socio Stefano Lotà.

La prof.ssa Dolei ha ricordato che Bonny Cultrera ha iniziato a scrivere per scopi terapeutici a seguito del parkinson a suo tempo diagnosticatole.

Contraltare alla sofferenza è stata la forza di volontà dell’autrice la quale, con fede e determinazione, nel libro ha raccontato di sé rievocando un altro periodo difficile della sua vita risalente all’infanzia ed all’adolescenza. Dolei ha inoltre sottolineato quanto il racconto possa essere ricondotto alla problematica del disagio giovanile nonché alla teoria junghiana dell’io e del sé.

Il Presidente della Stamperia Regionale Braille, avv. Giuseppe Castronovo, ha donato alla scrittrice una copia in versione braille del libro presentato.

Il Presidente del Lions Club Acitrezza Verga, Antonio Palmeri, ha ringraziato gli intervenuti per la partecipazione e si è detto convinto che ogni forma di disagio fisico-psicologico  necessiti di attenzione, rispetto nonché di adeguate assistenza ed integrazione sociale.

Alfio Patanè – addetto stampa

Agg.: 29 Maggio 2011

L.C. Acitrezza Verga 

 Velocità della comunicazione, mutazioni cognitive e socio – relazionali

 Negli eleganti saloni dello Sheraton Catania Hotel, alla presenza di Autorità lionistiche, numerosi soci ed ospiti, si è tenuto il meeting dal titolo “L’era dell’elettronica – Dalla velocità dell’informazione alla liquidità delle relazioni” organizzato dal Lions Club Acitrezza Verga.

Relatori della serata il prof. Gaetano Palumbo ordinario di Elettronica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Catania ed il prof. Giovanni Lo Castro psicologo – psicoanalista e socio dello stesso club.

Ha aperto la serata il Presidente Antonio Palmeri che, dopo il benvenuto a tutti gli intervenuti e la presentazione di un nuovo socio dott.ssa Rosa Maccarrone, ha introdotto il tema evidenziando l’importanza di acquisire la consapevolezza,  oltre che di comprenderne l’impatto sull’uomo, della continua ed incessante accelerazione dei processi inerenti i flussi informativi, consentiti dal trend similare seguito dall’evoluzione delle tecnologie elettroniche. Ha inoltre preso spunto, per stimolare i relatori, da un articolo apparso recentemente sul tema della “Singularity”, nuova scienza introdotta dal tecnologo e futurista  Raymond Kurzweil, in cui è previsto che nel 2023 le capacità di calcolo di un computer raggiungano quelle di un cervello umano.

Il prof. Palumbo, ha aperto il proprio intervento leggendo un breve brano estratto dal libro di Baricco: “I Barbari, saggio sulla mutazione” in cui, in poche pennellate è evidenziata la mutazione cognitiva in atto (la superficie al posto della profondità, la velocità al posto della riflessione, il surf al posto dell’approfondimento, il multitasking al posto della specializzazione, il piacere al posto della fatica). Ha proseguito con una brevissima, ma suggestiva, cronistoria nel settore dell’elettronica evidenziando come negli ultimi quaranta anni, seguendo un andamento esponenziale, le dimensioni dei transistori, oggi poche decine di nanometri, si siano ridotte di tre ordini di grandezza. Come se oggetti originariamente lunghi un metro abbiano oggi dimensioni pari ad un millimetro. Il relatore la continuato mostrando in modo accattivante ed incisivo come la riduzione di tali dimensioni abbia portato sia alla crescita esponenziale nella complessità dei circuiti integrati, che all’incremento esponenziale nelle velocità operative dei circuiti. Tale evoluzione, inoltre, sommata alla accelerata capacità di comunicazione ed alla interconnessione, che  rappresentano il substrato della società dell’informazione, sta portando alla nuova scienza denominata “Singularity”. Il prof. Palumbo, nonostante la continua crescita nelle capacità di calcolo dei computer, ha tuttavia manifestato il proprio scetticismo sulla attuale possibilità che essi possano essere commensurabili o comparabili ad un cervello umano il cui funzionamento “trans-logicio”  impedisce, al momento, di derivarne un modello matematico che ne descriva appieno il comportamento.

Il prof. Lo Castro, in modo brillante, ha evidenziato come l’accelerata evoluzione tecnologica stia determinando un’accelerazione nella trasformazione dei costumi e, più specificatamente, un’alterazione della percezione del tempo e dello spazio che si sta traducendo in una forte modifica nei sistemi di relazione tanto da far subire ai legami affettivi lo stesso precario destino degli oggetti. Se da un lato l’uomo è sempre più connesso ai suoi simili, sino a sentirsi smarrito senza il cellulare, i rapporti affettivi si trasformano a velocità crescente, si consumano, hanno scadenza e sono intercambiabili come gli oggetti tecnologici. Uno scenario quindi che evidenzia una progressione sistemica “orizzontale”, o di “superficie”, priva di capacità di approfondimento, tale da rendere anche il corpo umano oggetto di consumo il cui destino è di essere “goduto”. Si vive una sovrabbondanza di esperienze amorose, alla ricerca dell’amore “vero”, o “giusto”, mentre l’Altro viene ridotto ad una entità il cui destino è unicamente quello di essere consumato.

Lo Castro, con ottimismo, si è detto però certo che, anche sfruttando in modo virtuoso la tecnologia, seppur sul filo del rasoio, l’umanità saprà salvaguardare la propria esistenza.

Nonostante la complessità del tema i relatori sono stati particolarmente coinvolgenti ed abili da porgere i concetti con sufficiente semplicità tanto da stimolare e coinvolgere pienamente l’interesse di tutta la platea.

Ha concluso la serata il secondo Vice Governatore distrettuale dott. Antonio Pogliese.

 Alfio Patanè – addetto stampa

 

Agg.: 29 Maggio 2011

L.C. Acitrezza Verga

Domenica delle Palme scambio degli auguri

Il pomeriggio di domenica 17 aprile, i soci del Lions Club Acitrezza Verga si sono ritrovati per il tradizionale scambio degli auguri pasquali presso la Parrocchia S. Maria del Suffragio di Acireale per assistere alla Santa Messa officiata dal Parroco Don Salvatore Alberti.

La serata si è conclusa con la conviviale consumata presso i locali di Palazzo Romeo.

 Alfio Patanè -addetto stampa

 

Agg.: 29 Maggio 2011

L.C. Acitrezza Verga 

 CONCLUSO IL PRIMO FESTIVAL “SILVESTRO FISICARO”

 Il 18 aprile presso la Chiesa Madre di Tremestieri  Etneo, con l’esibizione della “Ensemble Omniart” (Massimo Barrale, Ruggiero Mascellino e Ferdinando Caruso) si è concluso il Primo Festival  concertistico dedicato al  Presidente Silvestro Fisicaro prematuramente scomparso durante il suo anno di presidenza.

La kermesse musicale organizzata in collaborazione con l’Atelier Internazionale della Musica e curata dal suo direttore artistico Prof. Gianfranco Pappalardo Fiumara, socio del Club,  ha avuto inizio il 24 ottobre 2010 con l’esibizione del “Quintetto di fiati Ibert” (Davide Di Stefano, Claudio Spoto, Angelo La Spina, Americo Spaziano, Alessandro Sanfilippo) e la partecipazione straordinaria dello stesso Pappalardo Fiumara, presso la sala degli Stucchi del Palazzo municipale di Riposto. Il secondo appuntamento è stato il 28 novembre 2010 presso la “Sala del Coro di notte” della storico Monastero dei Benedettini di Catania, oggi sede della facoltà di lettere, con gli approfondimenti letterari sul “Silenzio di Dio” di Lammà Sabactamì curati dai professori Dario Consoli e Valeria Vasta con l’accompagnamento musicale del “Sound of midnight trio”. Nella stesso luogo, per il terzo appuntamento, il  4 dicembre 2010 si sono esibiti in apprezzate performances di chitarra classica Agatino Scuderi ed il giovane figlio Giuseppe. Il 20 dicembre, ancora presso la sala degli Stucchi del Municipio di Riposto, il penultimo appuntamento con l’esibizione del pianista Giovanni Cultrera.

La manifestazione ha voluto rendere omaggio al compianto amico Silvestro Fisicaro ricorrendo al linguaggio universale della musica, sublime espressione della sensibilità umana.

 Alfio Patanè – addetto stampa

 

Agg.: 29 Aprile 2011

L.C. Acicastello Riviera dei Ciclopi, Acitrezza Verga, Paternò

Sabato 5 marzo, presso lo Sheraton Catania Hotel, i Lions Club Acicastello Riviera dei Ciclopi, Acitrezza Verga, Paternò e la Fidapa Acicastello, hanno organizzato il Galà di Carnevale.

Momento di aggregazione, all’insegna del divertimento, al quale hanno partecipato numerosi soci ed ospiti.

 

Agg.: 26 Aprile 2011

L.C. Acitrezza Verga

 Domenica 20 marzo, ad iniziativa del Lions Club Acitrezza Verga, in Piazza Verga di Acitrezza ha stazionato l’unità oftalmica mobile per lo screening gratuito della vista che è ormai divenuto un apprezzato ed atteso  appuntamento annuale.

L’iniziativa organizzata per offrire un servizio alla collettività, grazie alla preziosa collaborazione del socio dott. Piero La Bruna, medico oculista, ha consentito a numerosi trezzoti di sottoporsi ai dovuti controlli per poter prevenire possibili degenerazioni delle malattie del visus. Particolare attenzione è stata riservata ai più giovani verso i quali, con maggior efficacia, può essere esercitata l’opera di prevenzione.

In concomitanza, sotto un gazebo appositamente allestito, si è svolta la raccolta degli occhiali usati da destinare ai paesi del Terzo Mondo. Soddisfatti il Presidente del Club Antonio Palmeri ed il Responsabile distrettuale Ignazio Trombetta per i risultati ottenuti. Grazie all’impegno dei soci e di quanti generosamente hanno aderito all’iniziativa, sono stati infatti raccolti circa duecento paia di occhiali. Ha onorato con la propria presenza il Club e ne ha apprezzato l’iniziativa, Mr. Sant, Presidente del Rotary Saint Louis – Missouri, ospite, insieme alla moglie, di una socia.

 Alfio Patanè  –  addetto stampa 

Agg.: 27 Febbraio 2011

L.C. Acireale – L.C. Giarre Riposto  – L.C. Acitrezza Verga

Giornata mondiale delle malattie rare

Mercoledì 23 febbraio, i Lions Club Acireale, Giarre Riposto ed Acitrezza Verga hanno organizzato un incontro con gli studenti del Liceo scientifico “Leonardo” di Giarre per affrontare il delicato ed importante argomento delle malattie rare. All’introduzione della Prof. Pina Borzì, responsabile scolastica del progetto sanità, sono seguiti i saluti dei Presidenti dei Club Salvatore Leonardi, Pierluigi Bella e Antonio Palmeri  Relatore il dirigente medico dell’Ospedale Vittorio Emanuele dott. Francesco Bellia che ha interagito con gli studenti condividendo l’esigenza dei preventivi controlli genetici al fine di ridurre l’incidenza delle patologie che attualmente colpiscono un abitante ogni duemila.

Agg.: 20 Febbraio 2011

L. C. Acitrezza Verga

Allo Sheraton Catania Hotel, sabato 19 febbraio, si è tenuto il meeting sulla “Confisca dei beni regolamentata dalla legge Rognoni – La Torre” organizzato dal Lions Club Acitrezza Verga. Il  Presidente Antonio Palmeri ha introdotto l’argomento sottolineando la funzione sociale dei Lions ed ha ricordato il protocollo d’intesa recentemente sottoscritto con l’Amministrazione castellese, la Cooperativa Sol.Co. ed altre Associazioni, per  l’attivo coinvolgimento del sodalizio nella gestione del centro di aggregazione per l’orientamento e la formazione giovanile “Colline Giovani” che sorgerà in un immobile confiscato alla mafia nel territorio trezzoto e destinato allo sviluppo  della cultura della partecipazione civica e della legalità. Saranno utilizzate risorse e competenze umane, presenti all’interno del Club e dell’Associazione, allo scopo di valorizzare “Colline Giovani” e le finalità sociali che intende perseguire.

L’importanza dell’argomento scelto ed affrontato è stato ribadito, durante il loro indirizzo di saluto,  dal Presidente della Sol.Co. dott. Dino Barbarossa, dall’Assessore Rosario Grimaldi, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale castellese e da S.E. dott. Gabriele Alicata Presidente Emerito della Corte d’Appello del Tribunale di Catania. I relatori , dott. Roberto Passalacqua – giudice per le misure di prevenzione del Tribunale penale di Catania ed il dottore commercialista Giuseppe Giuffrida, hanno trattato gli aspetti giuridico – giudiziario e gestionale – amministrativo soffermandosi entrambi sulla difficoltà operative e la delicatezza delle misure adottate che riguardano tanto i beni immobili, frutto di illeciti proventi o attività, quanto il sequestro e la confisca di imprese ed i collegati rischi occupazionali, di interruzione di servizio e/o di danni procurati a terzi in buona fede.

Numerosi interventi sono venuti dalla platea e di particolare rilievo quello del Presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti, prof.ssa Margherita Poselli, che ha annunciato l’avvio di corsi di formazione, riservati ai loro iscritti, perché possano, con adeguata competenza proporsi e collaborare l’Amministrazione Giudiziaria.

Ha concluso la serata il 2° Vice Governatore Lions dott. Antonio Pogliese.

Alfio Patanè  – addetto stampa


Agg.: 20 Febbraio 2011

L. C. Acitrezza Verga – L.C. Aci Castello Riviera dei Ciclopi

Donati arredi scolastici da Lions e Rotary

Presenti il Sindaco di Acicastello Filippo Drago, gli assessori Rosanna Pittò e Nicola Zagame e il Preside Francesco Lanza, sabato 19 febbraio, si è svolta una breve cerimonia per la consegna dei banchi che hanno consentito il rinnovo degli arredi di due classi della Scuola G. Verga di Acicastello, donati dai club service che operano sul territorio.

I Presidenti dei Lions Club Acitrezza Verga (Antonio Palmeri), Acicastello Riviera dei Ciclopi (Carmelo Giuffrida) e del Rotary Acicastello (Giovanni Vacirca), hanno congiuntamente manifestato la loro soddisfazione per aver potuto dimostrare lo spirito di sussidiarietà che ha animato il gesto  a conferma della sensibilità verso i bisogni della collettività che diventano ancora più urgenti se i beneficiari sono bambini.

Parole di ringraziamento sono state rivolte ai club dal Preside Lanza, dagli assessori Zagame e Pittò nonchè dal Sindaco Drago che ha ricordato le molltepèlici attività ed iniziative svolte dai club a favore della comunità castellese.

Alfio Patanè  addetto stampa

Agg.: 23 Gennaio 2011

L.C. Acitrezza Verga

XVII PREMIO ACITREZZA VERGA

Sabato 22 gennaio, presso lo Sheraton Catania Hotel, a cura del Lions Club Acitrezza Verga, si è celebrata la diciassettesima edizione della serata dedicata all’omonimo premio tradizionalmente conferito a personalità del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport o dell’imprenditoria che si siano distinti per aver esportato i valori della sicilianità nel mondo.

Alla presenza di autorità lionistiche, dell’europarlamentare On.le Giovanni La Via, numerosi soci ed ospiti, all’interno del tema di studio distrettuale “Progetto Lions Sicilia”, si è svolto il meeting  “Dalla spiga al pane – una tradizione tutta siciliana – Quali opportunità economiche ed occupazionali per la nostra Isola?”.

Il premio è stato consegnato al Presidente del Consiglio d’Amministrazione della Cooperativa Valle del Dittaino Prof. Biagio Pecorino per l’intuito imprenditoriale che ha consentito la crescita dell’impresa  e l’affermazione del marchio e dei prodotti “Pandittaino”  assecondando gusti e tendenze di nuovi mercati locali ed internazionali.

Il Prof. Pecorino, ha ringraziato il Presidente Antonio Palmeri ed il Club per il gratificante riconoscimento ed intrattenuto la platea con un’interessante relazione sulle peculiarità del grano duro prodotto in Sicilia, considerata già dagli antichi romani il granaio d’Italia, sull’origine dell’iniziativa industriale della Cooperativa, sulle  motivazioni e sui percorsi evolutivi che hanno portato all’internazionalizzazione del marchio e del prodotto stesso e sulle benefiche ricadute socio-economiche ed  occupazionali che la filiera ha riservato alla nostra regione.

Durante il suo intervento, l’On.le Giovanni La Via, ha elogiato la capacità di “fare impresa” della Cooperativa Valle del Dittaino che, a suo giudizio, dovrebbe essere d’esempio  per altri imprenditori del comparto agro-alimentare le cui evidenti carenze progettuali costituiscono un insormontabile limite per l’accesso alle opportunità che la Comunità Europea offre loro. Ha denunciato inoltre la lentezza politico-amministrativa, centrale e periferica, causa della perdita di alcuni finanziamenti e della riduzione dei tempi per la realizzazione dei progetti finanziabili o finanziati. Ha auspicato inoltre il fattivo contributo di idee da parte dei Club service.

Ha concluso la serata il 2° Vice Governatore Lions dott. Antonio Pogliese che si è complimentato con il Club ed il Presidente Palmeri per la scelta del tema e del destinatario del premio, prof. Pecorino, del quale ha apprezzato l’interessante relazione. Infine, cogliendo l’invito dell’On.le La Via, ha confermato l’impegno dell’Associazione a partecipare costruttivamente alla realizzazione di progetti di interesse sociale che possano essere considerati grandi temi affrontati dalla società civile a cui i lions appartengono.

Alfio Patanè – addetto stampa


Agg.: 17 gennaio 2011

L. C. Acitrezza Verga

Anche quest’anno il Lions Club Acitrezza Verga ha organizzato la tradizionale tombola dell’Epifania, presso lo Sheraton Catania Hotel. Manifestazione alla quale sono intervenuti numerosi soci ed ospiti adulti e bambini che hanno concluso le festività natalizie all’insegna del divertimento e della solidarietà.


Agg.: 16 gennaio 2011

L.C. Acitrezza Verga

Una rappresentanza del “Comitato delle signore” del Lions Club Acitrezza Verga,  accompagnate dalla Sig.ra Milena, consorte del Presidente in carica Antonio Palmeri, e dalla Vice Presidente Lina Severino, lo scorso 4 gennaio si è recata presso la Casa Famiglia della sede “CIRS” di Catania che accoglie ed assiste ragazze madri ed i rispettivi bambini in stato di indigenza.

Grazie alla generosità dei soci del Club ed impiegando parte dei proventi raccolti il “pomeriggio di gioco”, organizzato il 22 ottobre dello scorso anno, è stato possibile donare al Centro: farmaci, derrate alimentari, biancheria, giocattoli, utensili e piccoli elettrodomestici utili per venire incontro e soddisfare le quotidiane esigenze della Casa Famiglia.

Un sentito ringraziamento è venuto dal personale dirigente ed ausiliario del CIRS nonché dagli ospiti adulti e piccini.

Alfio Patanè – Addetto Stampa

Vedi le foto in slideshow

Agg.: 30 Dicembre 2010

L.C. Acitrezza Verga

Nell’elegante cornice dello Sheraton Catania Hotel, alla presenza del PCC Salvatore Giacona e del Presidente di Zona 12 Aldo Di Paola,  si sono riuniti i soci del Lions Club Acitrezza Verga per il tradizionale scambio degli auguri intrattenendosi sul tema “Simboli cristiani e diversamente sacri: il Natale”.

Dopo il messaggio augurale del Presidente del Club Antonio Palmeri, la relatrice, prof.ssa Rossana Barcellona, ha interessato la platea parlando delle origini e del significato dei simboli legati al Natale. Partendo dall’albero e dalle sue contaminazioni con i culti arborei presenti, oltre che nella mitologia celtica, nelle religioni di ogni tempo e di quasi tutti popoli del pianeta, Barcellona ha successivamente richiamato le vicende storiche della data, anch’essa ‘simbolica’, del 25 dicembre e della sua sovrapposizione al culto del dio Sole. Infine, si è soffermata sulle fonti extra-canoniche del Presepe, dando lettura di alcuni passi dei cosiddetti Vangeli dell’Infanzia, dove troviamo menzionati per la prima volta elementi costitutivi e indispensabili di tutti i presepi: la grotta, il bue e l’asinello, i Magi nel numero di tre e nel ruolo di re.

Di Paola e Giacona (che ha concluso la serata) hanno porto ai presenti gli auguri per le ricorrenti festività, espresso al Presidente ed al club il loro compiacimento per l’argomento scelto e si sono complimentati con Rossana Barcellona per l’esaustiva e dotta relazione.

Un breve indirizzo di saluto è stato rivolto dall’Assessore Nicola Zagame del Comune di Acicastello che, anche a nome del Sindaco e dell’Amministrazione,  ha ringraziato il Club per la donazione di arredi scolastici effettuata a favore dell’I.C. Verga di Acicastello.

La serata è stata allietata dalle esecuzioni di brani natalizi dei giovani artisti Giovanna Albani (pianoforte) ed Angelo Di Stefano (violino).

Alfio Patanè addetto stampa

Agg.: 30 Dicembre 2010

L.C. Acitrezza Verga

Grande partecipazione di soci ed ospiti alla gita organizzata dal Lions Club Acitrezza Verga domenica 12 dicembre per visitare i nove Presepi di Mineo (CT) inseriti nel suggestivo percorso della 15^ edizione  della manifestazione “Natale nei Vicoli” che viene affidato all’estro di artisti locali e dei Comuni viciniori i quali concorrono per un premio finale con le loro realizzazioni.

L’itinerario ha consentito ai partecipanti di apprezzare inoltre le bellezze artistico-monumentali del luogo meritevoli di maggior approfondimento compresa la casa natale del Capuana.

A conclusione della visita, il gruppo ha raggiunto il vicino agriturismo Valle dei Margi per degustare prodotti e piatti tipici stagionali.


Agg.: 30 Dicembre 2010

L.C. Acitrezza Verga

SIRACUSA: DALLA PREISTORIA AL BAROCCO

Allo scopo di consolidare i vincoli d’amicizia ed approfondire le conoscenze storico-culturali della nostra isola, domenica 31 ottobre, un nutrito numero di soci ed ospiti, si è recato in gita a Siracusa.

Il ricco programma della giornata ha avuto inizio con la visita al più importante Museo Archeologico della Sicilia dedicato al celebre archeologo Paolo Orsi che lo diresse per oltre un trentennio.

L’attuale moderna struttura, che sorge nel parco di Villa Landolina, progettato dall’architetto Minnisi ed inaugurato nel 1988, si estende su oltre 10.000 mq. espositivi e conserva al suo interno interessanti reperti che illustrano la storia del territorio della Sicilia orientale e centrale dalla preistoria sino alla fine dell’età classica e, relativamente alla città di Siracusa, fino al periodo ellenistico – romano. Spaziando quindi da rocce e fossili datati 120 milioni di anni, alla famosa Venere “anadiomene” (detta Landolina dal nome del suo scopritore) la cui copia esposta, risalente al II sec. d.c., ripropone un originale rodio-asiatico del II sec. a.c., per giungere ai vasi cinerari ed alle svariate urne del V sec. d.c. provenienti dalle necropoli siracusane.

Dopo una pausa per il pranzo, consumato presso un noto locale cittadino, il gruppo si è spostato nel centro storico di  Ortigia per ammirare, tra l’altro,  il Tempio di Apollo, Piazza Archimede e la Fontana di Artemide, Palazzo Vermexio (attuale sede del Municipio), Palazzo Beneventano e Palazzo Bellomo, nonché visitare il Duomo e la Chiesa di S.Lucia alla Badia presso la quale è temporaneamente esposto uno splendido Caravaggio.

La visita si è conclusa con una veduta serale della Fonte Aretusa, una sorgente d’acqua dolce che ha la curiosa caratteristica di sgorgare sulla riva del mare, al cui centro spicca una macchia di papiri, parte dell’unica popolazione di papiri selvatici esistenti in Occidente, proprio a Siracusa.

Alfio Patanè – addetto stampa


Agg.: 29 Novembre 2010

L.C. Acitrezza Verga

“La Costituzione ed il federalismo fiscale – Aspetti socio-politici”

Nutrita presenza di soci, autorità lionistiche ed ospiti allo Sheraton Catania Hotel per assistere all’interessante meeting, organizzato dal Lions Club Acitrezza Verga, lo scorso 20 novembre.

Il Presidente Antonio Palmeri, prima di lasciare la parola ai relatori prof. Felice Giuffrè e dott. Antonio Pogliese, ha ricordato la paternità politica del federalismo ed i poco lusinghieri apprezzamenti  rivolti al Meridione d’Italia e, principalmente, alla sua classe politica e dirigente a causa dell’inefficiente ed irresponsabile gestione delle risorse e degli investimenti.

Atteso inoltre che la Sicilia rientra tra le regioni di convergenza, i cui virtuosismi gestionali dovranno divenire punto di riferimento per le altre regioni,  si è interrogato sui ruoli che la stessa potrà ricoprire e sulle strategie che dovranno inevitabilmente condurre al rispetto dei parametri richiesti. Si è detto convinto che il federalismo fiscale sia un grande tema sociale e politico del quale, svolgendo il ruolo di cittadinanza attiva che loro compete,  i Lions e gli altri club service hanno il dovere di occuparsi ed offrire, se necessario, un fattivo contributo.

Il prof. Giuffrè, costituzionalista, si è soffermato sugli aspetti socio-giuridici della modifica del Titolo V della Costituzione e sui previsti meccanismi di solidarietà perequativa a tutela delle aree più deboli sulle quali, secondo una logica piramidale, attesa la rilevanza ed i diffusi benefici sociali, saranno ancora incidenti gli interventi legislativi e normativi centrali.  Ha ricordato inoltre i modelli federali internazionali e l’imprescindibilità dalle garanzie costituzionali imposteci dalla nostra Carta. Riconoscendo infine le responsabilità gestionali di alcune regioni, Sicilia compresa,  ha auspicato un percorso di ottimizzazione degli investimenti che possa servire al raggiungimento degli obiettivi.

Il dott. Antonio Pogliese,  commercialista e 2° vice Governatore Lions del Distretto 108Yb, ha trattato gli aspetti tecnico-economici  e il probabile impatto sull’economia siciliana.

Ha evidenziato i rischi ai quali andrà incontro la nostra regione a seguito delle modifiche strutturali della distribuzione delle risorse nazionali che presuppongono epocali cambiamenti nell’amministrazione della cosa pubblica. Ha parlato delle penalizzazioni per le aree più deboli che deriveranno dall’inevitabile competizione che si instaurerà tra le regioni e, sottolineando le responsabilità dei nostri politici pervenuti ad una incondizionata adesione al federalismo fiscale, ha auspicato che tra gli ormai ridotti margini di recupero, possa rientrare la vigilanza sui criteri di attribuzione dell’IVA, stante che la riforma ne preveda il relativo riparto in base alla territorialità dei consumi.

Un vivace dibattito ha fatto seguito alle esaustive relazioni.

Parole di elogio ai relatori ed al club sono venute dal Presidente di Zona in sede sig. Aldo Di Paola che ha apprezzato la capacità di aver saputo affrontare un tema di grande attualità il quale, trattando taluni aspetti costituzionali,  entra a pieno titolo tra gli argomenti del più ampio tema di studio nazionale Lions  riguardante la Costituzione Italiana.

Ha concluso la serata il Past Governatore avv. Silvio Cavallaro che, complimentandosi con il Presidente ed il direttivo per la scelta dell’argomento, ha sottolineato l’importanza di una gestione attenta ed oculata da parte dei nostri politici per porre fine e rimedio ai passati errori convinti del necessario rilancio che deve interessare la Sicilia.

Alfio Patanè

Addetto stampa

Agg: 17  Ottobre 2010 L.C. Acitrezza Verga  – XVIII Charter night e meeting d’apertura

Negli eleganti saloni dello Sheraton Catania Hotel, sabato 2 ottobre 2010 alla presenza di Autorità lionistiche, numerosi soci ed ospiti, si è celebrata la XVIII Charter Night del L.C. Acitrezza Verga e tenuto il meeting d’apertura dell’anno sociale 2010-2011 dal titolo “La tartaruga e la lepre: unità e dis-unità nell’Italia di oggi.

Relatore della serata il prof. Francesco Rizzo ordinario di Economia ed Estimo ambientale presso la Facoltà di ingegneria di Catania. Moderatore il giornalista Daniele Lo Porto Capo Ufficio Stampa della Provincia Regionale di Catania.

Dopo il breve indirizzo di saluto di Stefania Scuderi,  Presidente del LEO Club Acitrezza Verga, il Presidente Antonio Palmeri ha aperto la serata porgendo il benvenuto a tutti gli intervenuti. Ha quindi brevemente illustrato il programma per l’anno sociale in corso soffermandosi sull’importanza della collaborazione con i giovani LEO, realtà operativa sul territorio, la cui già apprezzata presenza si è detto certo sarà sempre più incisiva.

Palmeri ha sottolineato che la “Questione meridionale”, tema centrale del meeting, è stata scelta nel rispetto del Tema di Studio Distrettuale “Progetto Lions Sicilia” per essere affrontata partendo dalle nostre radici: storia, arte, cultura e tradizioni – valori unificanti per la crescita della comunità.

Chiedendo di approfondire le criticità ostative allo sviluppo economico della nostra Terra e di denunciare eventuali responsabilità della classe politica e/o dei siciliani, al fine di individuare possibili ed auspicabili aree di recupero e miglioramento, ha introdotto il  moderatore ed il relatore.

Sollecitato in modo puntuale ed accattivante dal dott. Lo Porto, il prof. Rizzo ha preso spunto dal suo ultimo libro: “Questione meridionale o dis-unità nazionale: un ritorno al futuro” ed ha trattato in modo brillante ed appassionante il tema del meridione con una prospettiva politico-economica. Il prof. Rizzo ha evidenziato quali secondo lui siano i mali che attanagliano il meridione e che di fatto hanno e continuano ad ostacolare la creazione di una reale unità italiana. Tra questi molti sono inerenti e riconducibili a responsabilità della nostra classe dirigente e politica, ed all’importanza di avere un sistema bancario con la vocazione di supporto all’imprenditoria piuttosto che orientata alla speculazione finanziaria. A fianco di tali limitazioni sono state anche rilevate in modo forte le specificità della Sicilia che, seppur oggi sfibrata e spompata, potrebbe essere il cuore pulsante e vibrante del mediterraneo. Difatti, pur apparendo al momento un mero sogno ancorché sfumato, basterebbe sfruttare in modo sapiente l’immenso patrimonio artistico e paesaggistico siciliano oltre che il profondo e stratificato patrimonio storico culturale per fornire una spinta propulsiva in grado di contrastare e resistere all’attuale, forse sin troppo sottovalutata, crisi economica che sta divaricando ulteriormente la distanza tra  nord e  sud.

Il relatore è stato particolarmente coinvolgente sì da stimolare, oltre al generale interesse della platea, numerosi interventi.

Parole di elogio per le attività svolte e per quelle programmate sono venute dal Presidente di Zona Sig. Aldo Di Paola e dal Presidente di Circoscrizione cav. Carmelo Platania che hanno augurato al Club un futuro ricco di ulteriori successi. Ha concluso la serata il Past Governatore avv. Silvio Cavallaro che, compiacendosi per la scelta dell’argomento affrontato, si è complimentato con il Presidente, il Club ed i relatori aggiungendo che, nonostante le contingenti difficoltà, bisogna continuare ad essere ottimisti per costruire e sperare in un futuro migliore.

Durante la serata è stato presentato il nuovo socio Giorgio Parisi.

Alfio Patanè

Addetto Stampa

L.C. Acitrezza Verga

Acitrezza Verga
Acitrezza Verga
Acitrezza Verga
Acitrezza Verga
Annunci