Pachino Rosolini Terra del Sole

Presidente:
PORTELLI Dott. Bartolomeo

Consorte del Presidente
IEMMOLO Ignazia

PRESIDENTE: PORTELLI Dott. BARTOLOMEO

SEGRETARIO: GIANNONE Ing. PIETRO

TESORIERE: GIANNI’ Dott. GIORGIO

CERIMONIERE: SIPIONE Dott. ANTONIO

Agg.: 16 Aprile 2011

L.C. Pachino Rosolini Terra del Sole

A scuola il Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del Sole” invita i giovani alla riflessione

La Costituzione Italiana: se la si conosce, la si ama

 In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia la nostra scuola, il 3° Istituto Comprensivo “E. De Cillis”, ha organizzato per gli alunni delle classi terze una conferenza dal tema “La Costituzione Italiana: conoscerla per amarla”.

Dopo i saluti del presidente del Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del Sole”, il dott. Bartolomeo Portelli, promotore dell’iniziativa, ha preso la parola l’avvocato Carmelo Ferrara che ci ha parlato della Costituzione Italiana.

Entrata in vigore il 1°gennaio 1948 e costituita da 139 articoli, sancisce i più importanti diritti: il diritto alla vita, alla salute, all’istruzione, al voto. È grazie alla Costituzione se le donne hanno acquisito maggiori diritti rispetto al passato; è grazie alla Costituzione se abbiamo la libertà di pensiero, di parola, di movimento, di religione, di associazione.

L’avvocato Ferrara ci ha anche parlato della pena di morte che da circa 50 anni non esiste più in Italia e ci ha fatto riflettere: “Chi ha commesso un reato deve essere rieducato e non eliminato”.  Il discorso è terminato con una famosa frase di Piero Calamandrei, membro dell’Assemblea Costituente e della Commissione per la Costituzione Italiana: “Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra Costituzione”.                                 

Ringraziamo il dirigente scolastico, prof. Pietro Pirosa, la vicaria Concetta Guarino, l’avvocato Carmelo Ferrara, i docenti e in particolar modo il Lions Club Pachino-Rosolini “Terra del Sole” e il suo presidente, dott. Bartolomeo Portelli, per la conferenza. Abbiamo capito l’importanza della nostra Costituzione, strumento di garanzia dei nostri diritti e della nostra libertà, che ci permette di vivere in maniera democratica. Questo incontro è stato un’esperienza formativa molto interessante, adesso sappiamo che dobbiamo custodire e amare questo bene prezioso che ancora molti popoli non hanno, perché oppressi da dittature e guerre civili. 

 

                                                                                        Giurdanella Salvatore

                                                                                        Boukham Uefa

                                                                                        Tirella Martina

                                                                                        Sarta Carmelo         3°B

 

Agg.: 16 Aprile 2011

L.C. Pachino Rosolini Terra del  Sole

 Soddisfazione per il nuovo risultato raggiunto dal Lions Club Pachino-Rosolini “Terra del Sole” grazie alla generosità dei cittadini

Il Lions Club Pachino Rosolini “Terra del sole” continua ad aderire ai services del Lions International relativi alla salute della vista. Dopo la visita oculistica gratuita offerta alla cittadinanza rosolinese, un’altra importante iniziativa si è conclusa brillantemente: la raccolta di occhiali usati, destinati ai popoli meno fortunati. Tutti gli occhiali donati al Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del sole” sono stati spediti al centro di Chivasso dove saranno sterilizzati e classificati secondo la gradazione delle lenti. Grazie a questo piccolo gesto tante persone del Terzo Mondo che oggi hanno problemi di vista e non possono permettersi di acquistare gli occhiali, ricominceranno a vedere in maniera chiara. Gli occhiali usati, ma in ottimo stato, che giacevano chiusi nei cassetti assieme ai ricordi, adesso torneranno a essere utili a chi ne ha un reale bisogno.

“Sono stati raccolti ben 2.370 paia di occhiali grazie all’impegno sinergico delle parrocchie,degli ottici e dei numerosi concittadini che ancora una volta hanno dato prova del grande altruismo e della solidarietà di cui sono capaci. Gli occhiali saranno consegnati alle popolazioni dei Paesi africani e in via di sviluppo. Un grazie di cuore a tutti”, ha concluso il presidente del Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del Sole”, dott. Bartolomeo Portelli.

 Alessandra Brafa

 

Agg.: 31 Marzo 2011

L.C. Pachino, Rosolini “Terra del sole”

Nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del Sole” con la collaborazione di due eccellenti avvocati, l’avv. Carmelo Ferrara e l’avv. Vanna di Mari, ha organizzato un doppio appuntamento con i giovani alunni delle classi terze della scuola secondaria di 1° grado, per presentare la Costituzione della Repubblica Italiana.

Il primo appuntamento, “Costituzione: conoscerla per amarla”, si è tenuto sabato 26 marzo al 3° Istituto Comprensivo “E. De Cillis”; iniziativa cui la scuola ha aderito con piacere per diffondere l’educazione alla convivenza civile e alla cittadinanza, nella consapevolezza che uno degli obiettivi prioritari da parte dell’offerta formativa sia quello di promuovere le relazioni esterne tramite la collaborazione con i soggetti culturali, politici, sociali e professionali del territorio.

Il dirigente scolastico Pietro Pirosa ha dato il benvenuto al presidente del Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del Sole”, dott. Bartolomeo Portelli, e all’avv. Carmelo Ferrara, ma prima di passare alla presentazione della Costituzione, la vicaria Concetta Guarino ha sostenuto l’importanza di “creare una rete di interconnessione e di complementarietà culturale scuola-extrascuola per arricchire ed ottimizzare l’offerta formativa rivolta ai nostri alunni”.

L’avv. Ferrara ha parlato di Costituzione e di libertà, perché –ha ribadito- “dove non v’è libertà, non può esservi legalità”. La libertà, infatti, è alla base della Costituzione e permette al singolo di godere dei propri diritti.

L’avv. Ferrara ha poi tracciato un excursus storico, elencando le tappe che hanno preceduto la nascita della Costituzione, toccando anche un’importante questione, relativa alla pena di morte. Nel congedarsi dal numeroso pubblico composto dai giovani delle classi terze dell’Istituto “E. De Cillis”, ha sottolineato la necessità di custodire la Costituzione, ma per tutelarla bisogna conoscerla, da qui lo scopo –raggiunto- dei Lions.

Il secondo appuntamento con la Costituzione si è svolto mercoledì 30 marzo, al 1° Istituto Comprensivo “Sacro Cuore”, al plesso La Pira.

Il dirigente scolastico Giovanni Di Mari ha esortato i presenti a riflettere sulla carta costituzionale che di fatto regola il vivere civile, anche se purtroppo molto spesso ci si dimentica della sua importanza e della sua validità. Ecco perché l’avv. Vanna Di Mari, dopo il saluto del pres. del Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del Sole”, dott. Bartolomeo Portelli, ha fornito cenni storici, ricordando date cruciali come l’entrata in vigore della Costituzione, il 1° gennaio 1948, ed ha analizzato uno per uno i primi 12 articoli dei 139 che compongono la Costituzione, coinvolgendo i ragazzi, chiedendo personali interpretazioni di parole che sembrano così complesse, ma che in realtà nascondono verità che sperimentiamo tutti i giorni. Nel salutare gli intervenuti, l’avv. Di Mari ha spiegato l’importanza di conoscere la nostra Costituzione –ha concluso l’avv. – “per sentirci pienamente italiani, per essere rispettati e rispettare, per migliorarci”.

Il pres. del Lions Club Pachino- Rosolini “Terra del Sole”, oltre a ricordare il motto dei Lions “we serve”, ovvero essere al servizio degli altri, ha ringraziato il plesso La Pira per aver aderito ad altre iniziative promosse dai Lions e dai Leo, come “Un Poster per la Pace” e “Il lavoro che vorrei”, ricordando l’utilità di questi progetti che il club organizza per aiutare i giovani a crescere con valori sani, nel rispetto della legalità, riflettendo su temi importanti e di grande attualità.

Alessandra Brafa


Agg.: 18 Marzo 2011 L.C.  Pachino Rosolini Terra del Sole

Uno screening per prevenire le malattie oculari

Ha stazionato in piazza Garibaldi per l’intera mattina di domenica 20 gennaio, l’unità mobile oftalmica dei Lions e dell’Unione Italiana Ciechi, per effettuare controlli gratuiti della vista. Lo screening è stato promosso dal Club Terra del Sole e dai Leo Club presieduti rispettivamente da Bartolomeo Portelli e Vanna Di Mari. La stessa iniziativa si è svolta giorno 19 a Pachino, in piazza Vittorio Emanuele. A visitare gli utenti che si sono voluti sottoporre al controllo, sono stati i medici oculisti Lucia Collerone (Rosolini) e Katia Lauretta (Pachino), con l’ausilio di Nino Fichera dell’unità mobile di prevenzione dell’Uic e dell’ottico Luigi Giuga. Dalle visite, incentrate sulla misurazione del visus e sull’osservazione degli utenti alla lampada a fessura, sono state riscontrate problematiche quali cataratta, glaucoma, maculopatie.  “Lo screening- spiega la dott.ssa Collerone- ha perseguito l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini, inducendoli a fare prevenzione primaria per scoprire eventuali patologie ed intervenire tempestivamente al fine di evitare gravi conseguenze. Purtroppo, in qualche caso, ci siamo trovati di fronte a persone in età avanzata che non si erano mai sottoposte ad un controllo della vista prima d’ora. Ciò testimonia l’importanza di queste campagne per diffondere la cultura della prevenzione”.

Cecilia Galizia


Agg.: 8 Marzo 2011

L. C. Pachino Rosolini Terre del Sole

Uno screening per prevenire le malattie oculari

Ha stazionato in piazza Garibaldi per l’intera mattina di domenica 20 gennaio, l’unità mobile oftalmica dei Lions e dell’Unione Italiana Ciechi, per effettuare controlli gratuiti della vista. Lo screening è stato promosso dal Club Terra del Sole e dai Leo Club presieduti rispettivamente da Bartolomeo Portelli e Vanna Di Mari.

La stessa iniziativa si è svolta giorno 19 a Pachino, in piazza Vittorio Emanuele. A visitare gli utenti che si sono voluti sottoporre al controllo, sono stati i medici oculisti Lucia Collerone (Rosolini) e Katia Lauretta (Pachino), con l’ausilio di Nino Fichera dell’unità mobile di prevenzione dell’Uic e dell’ottico Luigi Giuga. Dalle visite, incentrate sulla misurazione del visus e sull’osservazione degli utenti alla lampada a fessura, sono state riscontrate problematiche quali cataratta, glaucoma, maculopatie.

“Lo screening- spiega la dott.ssa Collerone- ha perseguito l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini, inducendoli a fare prevenzione primaria per scoprire eventuali patologie ed intervenire tempestivamente al fine di evitare gravi conseguenze. Purtroppo, in qualche caso, ci siamo trovati di fronte a persone in età avanzata che non si erano mai sottoposte ad un controllo della vista prima d’ora. Ciò testimonia l’importanza di queste campagne per diffondere la cultura della prevenzione”.

Cecilia Galizia

Agg.: 12 Febbraio 2011

L.C. Pachino Rosolini

Giovedì 3 febbraio, al plesso La Pira di Rosolini, si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso “Un poster per la pace”, organizzato dal Lions Club. Dopo il saluto del dirigente scolastico, il prof. Giovanni Di Mari, il presidente del Lions Club Pachino-Rosolini “Terra del Sole”, il dott. Bartolomeo Portelli –oltre a ricordare gli scopi dei Lions, come quello di servire gli altri- ha ringraziato i ragazzi di seconda e terza media dell’Istituto Sacro Cuore che hanno preso parte al concorso.

Ospiti della cerimonia Don Colombo, Don Carbone ed il vescovo della diocesi di Noto, Mons. Antonio Staglianò che ha spiegato il significato della parola pace, traducendola in tante lingue, peace, paix, Frieden, paz, Shalom,e ha parlato delle parti del mondo dove ancora la guerra continua a mietere vittime, ricordando inoltre che l’80% della popolazione mondiale, purtroppo, continua oggi a vivere di stenti.

Numerosi i lavori realizzati; disegni che raccontano le esperienze di vita di giovani che sono oggi chiamati –come ha ribadito Mons. Staglianò- a diventare “costruttori di pace”, diffondendo messaggi di speranza a partire dalle loro famiglie. La cerimonia si è conclusa con la premiazione degli elaborati con cui i ragazzi hanno espresso artisticamente il loro personalissimo concetto di pace e al 1° posto si è classificata Emily Assenza.

A tutti è andato un attestato di partecipazione, in ricordo della splendida iniziativa e del proficuo momento di riflessione.

Alessandra Brafa


Agg.: 9 Febbraio 2011

L.C. Pachino Rosolini “Terra del sole”

Si è concluso, con la cerimonia di premiazione al plesso “La Pira”, il concorso “Un poster per la Pace” promosso dal Lions Club, che ha visto la partecipazione degli alunni di seconda e terza media dell’istituto Sacro Cuore.

Si è classificata al 1° posto Emily Assenza il cui disegno è stato giudicato il migliore dalla giuria composta dal dirigente scolastico Giovanni Di Mari, dalla vicaria Maria Teresa Cirmena, dall’avv. Vanna Di Mari e dal prof. Enzo Di Lorenzo.

A fare gli onori di casa il dirigente Di Mari che ha aperto i lavori, passando poi la parola al presidente dei Lions Bartolomeo Portelli.

Quest’ultimo ha ricordato il motto del Club: “We serve” che ben sintetizza lo spirito di servizio a favore dei deboli e dei bisognosi.

Ospiti della manifestazione Don Colombo, Don Carbone ed il vescovo mons. Staglianò il quale ha spronato i ragazzi a riflettere sul significato della parola pace, in un momento difficile in cui l’80% della popolazione mondiale vive di stenti e diversi paesi sono martoriati dalla guerra.

“Ognuno di noi cosa può fare per costruire la Pace? Volersi bene come ci ha insegnato Cristo- ha detto il vescovo- perdonare e diventare umani, cioè avere cura dell’altro”.

Cecilia Galizia

Agg.: 9 Febbraio 2011

L.C. Pachino Rosolini “Terra del sole”

I benefici della risata per il corpo e per la mente

Al giorno d’oggi non è facile ridere; ma in barba allo stress, ai problemi relazionali e ai disturbi personali, il dott. Franco Scirpo ha insegnato a ridere ai numerosi rosolinesi che sabato 5 febbraio sono stati presenti all’incontro promosso dal Lions Club Pachino-Rosolini “Terra del Sole” e dalla Fidapa, sezione di Rosolini.

A dar il benvenuto il presidente del Lions Club Pachino-Rosolini “Terra del Sole”, il dott. Bartolomeo Portelli, la presidentessa della Fidapa sezione di Rosolini, la prof.ssa Luisa Trombatore, e la prof.ssa Ignazia Iemmolo Portelli che ha introdotto il dott. Franco Scirpo, parlando della sua carriera che vanta –tra i tanti successi- un importante seminario con il dott. Hunter  “Patch” Adams.

Il dott. Scirpo è lo psicologo che ha portato in Italia la terapia della risata. Scopo dell’incontro al Cineteatro Santa Caterina: imparare a ridere senza un motivo; così, con l’aiuto del risologo, le espressioni tristi e smunte hanno lasciato posto a sorrisi smaglianti.

“Viviamo nella cultura della “pillola facile” –ha spiegato il dott. Scirpo- dove per ogni male c’è pronto un rimedio, sottovalutando i benefici di una risata.

Quando si ride tutto il nostro organismo viene coinvolto: dal diaframma ai polmoni che si riempiono d’aria e ossigenano il sangue, e mentre il sistema biochimico immette nuove endorfine, serotonina ed anticorpi, la mente ‘si spegne e si rilassa’”.

La risata al cellulare, la risata della riconciliazione, la risata di benvenuto, la risata del leone, la risata in silenzio: si può imparare a ridere di ogni occasione, seguendo piccoli consigli e ripetendo semplici gesti.

Dopo un’ora di esercizi, la lezione si conclude. In che modo? Una risata liberatoria, colpi di tosse e occhi lucidi. Tutto sotto controllo. La terapia della risata ha funzionato, lo scopo è stato raggiunto. In fondo, come recita uno degli slogan del dott. Scirpo, “È inutile prendere la vita seriamente… tanto non se ne esce vivi!”

Alessandra Brafa


Agg.: 5 gennaio 2011

L.C. Pachino Rosolini Terra del Sole

Insieme nella gioia per servire meglio

Il 5 gennaio 2011 i soci del Lions club Pachino Rosolini “Terra del Sole” e della FIDAPA Rosolini, si sono riuniti a casa di un socio, per un tombolata di beneficenza: Sono stati momenti magici di gioia dello stare insieme in una sobria convivialità che hanno permesso di mettere insieme una sommetta destinata ai fratelli bisognosi


Agg.: 24 Dicembre 2010

L.C. Pachino Rosolini “Terra del Sole”

Il giro del mondo per la pace fa tappa a Rosolini

E’ arrivato anche a Rosolini Debasis De, che dal 1991 viaggia ininterrottamente per il mondo a piedi o in autostop. Lunedì 20 dicembre, Debasis De ha incontrato il presidente del Lions Club Pachino Rosolini “Terra del sole”, il dottor Bartolomeo Portelli. Lo scopo della missione di Debasis? Trasmettere, sulla scia di Gandhi, un messaggio di pace e non violenza ai popoli e soprattutto ai giovani. Debasis, professore di matematica ed economia a Calcutta, ha lasciato la sua vecchia vita per dedicarsi completamente a questa missione di pace. Nel suo viaggio porta con sé la bandiera delle Nazioni Unite, con il permesso di Boutros Ghali, ex segretario generale dell’Onu, e ha già attraversato più di 140 Paesi, per sensibilizzare le persone di buona volontà su un tema di interesse universale, che trova riscontro nelle finalità del Lions Club International.Come Lions, siamo onorati di aver potuto ospitare un messaggero di pace. L’incontro con Debasis De, ha detto il presidente del Lions Club Pachino Rosolini “Terra del sole” il dottor Bartolomeo Portelli, si è trasformato in un momento per riflettere sull’importanza di valori oggigiorno, purtroppo, spesso dimenticati”,. Il presidente ha poi fatto un’offerta per consentire a Debasis di continuare il suo viaggio verso Palermo e proseguire così il suo cammino alla volta dell’America Latina e dell’America del Nord. Il viaggio-missione del messaggero di pace terminerà nel 2014, quando spera di raggiungere Hiroshima e Nagasaki, città simbolo della distruzione di cui l’uomo è capace quando non è guidato da sentimenti di amore e pace. A. Brafa

Agg.:14 Dicembre 2010 L.C. Pachino- Rosolini,Avola, Noto e Palazzolo

Uno sguardo al passato per progettare il futuro

Un tuffo nel passato per riscoprire le origini ed attualizzarle nell’odierno contesto socio-culturale. Con questo intento i Lions Club di Pachino- Rosolini,Avola, Noto e Palazzolo, sabato 27 novembre presso il cine teatro Santa Caterina, hanno promosso un incontro per trattare il tema di studio distrettuale: “Le nostre radici: storia, arte, cultura e tradizioni, valori unificanti per la crescita della comunità”. Nei panni di relatori la prof.ssa Ignazia Iemmolo Portelli, poetessa, scrittrice ed esperta di cultura popolare, la quale si è soffermata su “Uno sguardo al passato per progettare il futuro”, e il dott. Alfio Patti, poeta e cantautore, che ha proposto lo spettacolo “Tra ciuri d’aranci e spini santi – la storia della donna siciliana nei cunti e nei canti”. Dopo il saluto del presidente dei Lions di i- Pachino- Rosolini, dott. Bartolomeo Portelli, di Padre Stefano Trombatore e del sindaco Savarino, il moderatore arch. Gaetano Bex ha passato la parola ai relatori.

La prof.ssa Iemmolo ha affrontato il tema del recupero di quei valori che purtroppo si vanno

perdendo sempre più. E’ stato un momento di riflessione per ripensare a ciò che eravamo, un

ponte ideale per consegnare il passato ai giovani.

Un ruolo determinante per la riscoperta dell’identità ha la lingua siciliana che, come auspicato dalla relatrice, andrebbe insegnata a scuola.

Il dott. Patti ha interpretato un’originale performance di canto e poesia popolare dal ‘400 ad oggi per ricostruire la storia della donna siciliana concentrandosi su alcuni aspetti, dall’innamoramento,alla “fuitina”, al matrimonio riparatore, alla solitudine delle vedove bianche, senza nostalgia, recuperando il positivo e denunciando usanze oscurantiste.

Alla serata ha partecipato anche Armando Siciliano


Agg.: 13 Dicembre 2010

L.C. Pachino, Rosolini Terra del Sole / Avola / Palazzolo Acreide

Il Lions Club Pachino-Rosolini” Terra del Sole”, il 9 ottobre 2010, unitamente ai clubs di – Avola e Palazzolo Acreide  presso la Sala congressi derby dell’  Ippodromo del mediterraneo, ha celebrato l’apertura dell’anno sociale. Dopo il saluto al past. Presidente Internazionale prof. Avv. Ermanno Bocchini  al !° vice governatore Prof. Nuccio Di Pietro, ai past. Governatore D’Onofrio e Bellomo, ai numerosi officers distrettuali ai Presidenti del clubs della circoscrizione e  alle autorità civili e militari, il  dott. Bartolomeo Portelli  ha ringraziato i presidenti dei clubs di Avola, Noto e Palazzolo per avere accettato di trattare insieme temi e service , fornendo così l’opportunità di approfondire l’amicizia fra i soci dei clubs e raggiungere risultati più significativi, consapevole del fatto che le sinergie , nate dal concorso di più sensibilità, di più intelligenze, di più capacità progettuali producono frutti più abbondanti e di migliore qualità. “Dobbiamo tenere sveglio il fanciullino che è dentro ognuno di noi,, ha detto il dott. Portelli, quello che ci fa, anche se anziani, coltivare i sogni e tradurli in progetti con concretezza e intelligenza delle umane cose. La nostra opera infatti è preziosa perché, se ben orientata , può diventare pungolo e timone anche nella grandi scelte sociali e politiche  Oggi nel dinamismo delle relazioni abbiamo purtroppo due nemici: da  una parte un’errata percezione dei valori che ci fa vedere come “Buoni” comportamenti che tali non sono; e dall’altra, la preminenza dell’economia sull’etica e ciò fa si che i ricchi diventino sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. Bene ha fatto il lions a proporre la trattazione di temi e services come quelli di quest’anno che fotografano la realtà del mondo di oggi e ci stimolano  alla ricerca di soluzioni.  Fra i temi e i services suggeriti dal lions il club Pachino Rosolini tratterà:   Un poster per la pace. Gli alunni delle primarie esprimeranno, in un poster,in maniera creativa la loro visione di pace”     Raccolta   occhiali usati e biciclette usate. Gli occhiali che  noi non  usiamo  verranno raccolti, inviati al lions di Chivasso che dopo la sterilizzazione e la sistemazione  invierà in Africa per permettere  a tante persone di vedere.  Biciclette usate che verranno consegnate direttamente  agli studenti del Benin, che per recarsi a scuola percorrono ,a piedi, 15Km al giorno. Utilizzo unità oftalmica. Il mese di febbraio 2010 in piazza Garibaldi sosterà l’unità oftalmica ,  donata dal distretto lions alla associazione Italiana ciechi nella quale un medico oculista   effettuerà, gratuitamente  controlli alla vista a chiunque lo vorrà.   Nelle scuole medie,che aderiranno all’iniziativa, verrà trattato il tema “La Costituzione della Repubblica Italiana,conoscerla ed amarla” la proposta dei lions  per l’educazione alla giustizia e alla legalità. La sanità in Sicilia:I bisogni di salute dei cittadini e la capacità di risposta dell’organizzazione sanitaria.  Il lavoro che vorrei. (incontri interattivi con gli studenti delle classi superiori vicini alla maturità per l’orientamento nel  mondo del lavoro.                                                                                                                                         Le  nostre radici: Storia arte cultura e tradizioni “Valori unificanti per la crescita della comunità” Dopo i saluti ha preso la parola il Past direttore internazionale Prof Avv. Ermanno Bocchini,docente di diritto commerciale all’università di Napoli  Federico II, alla libera università Luiss, e alla Sapienza, nonché rappresentante in seno al Consiglio d’Europa. che ha trattato il tema “il ruolo economico dello Stato nella società d’informazione”La serata si è conclusa con una conviviale  nel ristorante “NASTRO D’ORO” dell’ippodromo del mediterraneo

Bartolomeo Portelli

Annunci