Messina Host

Presidente:
PICCIOLO Dott. Fortunato
 

 

PRESIDENTE: PICCIOLO Dott. FORTUNATO

SEGRETARIO: CAMINITI Dott. GIOVANNI

TESORIERE: ALTADONNA Dott.ssa OLGA

CERIMONIERE: AVERSA Dott. MELCHIORRE

Agg. : 9 Dicembre 2010

L.C. Messina Host

Particolarmente significative quanto concrete  e continue sono le azioni di solidarietà a fini benefici che il Lions Club Messina Host pone in essere. Si citano quelle già poste in essere e quelle programmate di prossima attuazione. Ne seguiranno altre con i medesimi obiettivi.

Consegna di buoni di un importo consistente destinati dei più bisognosi assistititi presso il Centro di Cristo Re di Messina.

Contributo economico consegnato all’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Messina, destinato specificamente alla costruzione di uno scivolo per un disabile costretto a casa.

Consegna di una borsa-lavoro, in collaborazione con ABAL e i familiari di Emanuele Cardia, Past Presidente del Club- cui la borsa era intitolata,  ad una infermiera professionale per attività svolta in oncoematologia pediatrica.

Quanto prima sarà consegnato alla mensa dei poveri il ricavato di un ballo di  beneficenza ed il ricavato di una rappresentazione teatrale posta in essere da un collettivo di soci del club.

Walter Bramanti

 

Agg. : 8 Dicembre 2010

L.C. Messina Host

Obiettivo salute : la dieta

Il nuovo sociale  del Lions Club Messina Host ha avuto inizio con la trattazione di un tema di estrema attualità : “ Dieta mediterranea e salute. Stagionalità e territorio. “

Il presidente del club, dr. Fortunato Giuseppe Picciolo, dopo i saluti ai convenuti, ha accennato brevemente il programma dell’anno sociale, che si snoderà con la trattazione di tematiche di grande interesse e non solo di carattere generale  (dieta, quale obiettivo salute; inquinamento atmosferico e relativi danni alla salute; integrazione degli extra comunitari; svantaggio visivo e possibile riduzione dei danni); ma saranno affrontate anche problematiche cittadine (quali per es. : la viabilità e l’affaccio a mare); nonché una Conferenza su taluni significativi momenti storici; ed una  sui misteri del cervello umano. Picciolo, ha precisato altresì, che le azioni di solidarietà quest’anno saranno rivolte essenzialmente e prevalentemente ad aiutare i più bisognosi che a causa della crisi non è difficile ritrovali –purtroppo- anche dietro l’angolo di casa. Tale orientamento di solidarietà ha trovato la convinta ed unanime adesione dei soci, tant’è che costituisce la punta di diamante dell’azione del Club.

Il prof. Luigi Manasseri che ha fatto da moderatore, nell’ introdurre il tema del Convegno ha scandito in sintesi le motivazioni che hanno portato alla scelta del tema, puntualizzando la massima importanza che ha l’alimentazione nella salute e nella vita di ciascuno.

Quindi, il relatore, dr. Santi Morabito, ha indicato per sommi capi l’alimentazione da adottare per vivere meglio e più a lungo, sottolineando per esempio la necessità di: fare attività fisica sistematicamente, compatibilmente all’età ed alle condizioni di salute; di bere acqua e di  impostare l’alimentazione privilegiando frutta, verdura, ed in quantità moderate: pane, pasta, riso cereali e poi in proporzioni  limitate: latte, olio e vino. Nell’ambito del consumo settimanale vanne rilegate: la carne, gli insaccati,  i salumi ed i formaggi.

Su tale schema alimentare – qui citato solo per sintesi- ed adoperando cibi di stagione, per evitare la perdita di talune proprietà (nutrizionali e vitaminiche) degli alimenti, hanno discettato (con dovizia di riferimenti scientifici)  Morabito e Manasseri, precisando che bisogna abbinare alla dieta l’attività fisica, per far diminuire la glicemia, i valori pressori, il colesterolo ed i trigliceridi. Altro aspetto posto nel massimo rilievo dagli intervenuti riguarda il fatto che i benefici della salute producono conseguenzialmente, altri vantaggi per l’organismo,  perchè in pratica agevolano la respirazione ed i movimenti del corpo. A tal proposito, va tenuto presente che sono seriamente preoccupanti i dati sull’obesità giovanile ( con il 50 % dei bambini obesi) come ha messo in evidenza il discussant della Conferenza– prof. Emanuele Mazzaglia- per cui va iniziata la dieta già dal nono mese seguendo criteri alimentari sani (prediligendo frutta e verdura) sia nelle famiglie e sia nelle mense scolastiche.

Il Direttore della Coldiretti di Catania/Messina, dr. Bozzo ha incentrato il suo intervento sul progetto   posto in essere dalla loro Associazione, progetto che di fatto mira a favorire una ampia diffusione della dieta mediterranea, anche perché agevola in termini concreti la tutela della salute della collettività e quindi fa ridurre anche i costi per l’assistenza sanitaria. Ed inoltre il progetto,  merita di essere sostenuto – ha sottolineato Bozzo- perchè è diretto ad accorciare la filiera che intercorre dal produttore al consumatore e così facendo quindi viene a favorirsi, non solo la diminuzione dei costi del prodotto finito, ma anche  perché traggono vantaggi economici gli agricoltori.

Su tale linea indubbiamente da perseguire con tenacia ha manifestato la più ampia disponibilità il V. Sindaco di Messina, dr. Franco Mondello, il quale ha tenuto a precisare che già sono in atto iniziative  significative ed importanti di collaborazione.

In definitiva,  la Conferenza si può considerare riuscitissima sotto ogni profilo, in quanto ha avuto il merito di porre alla luce due aspetti. Il primo aspetto riguarda richiamo lanciato, che andrebbe anche sostenuto con vigore dagli organi di stampa, ed è un richiamo forte e chiaro a seguire una alimentazione sana perchè è scientificamente dimostrato che i cibi hanno di per sé una loro azione preventiva seria e sono un baluardo valido, contro le patologie in genere, e l’altro aspetto posto in rilievo da perseguire, riguarda la riduzione dei costi della materia prima che produce un importante vantaggio economico per i singoli e per la collettività.

Il lions Club Messina Host sulla scia delle migliori tradizioni, non solo riesce a focalizzare ed affrontare il cuore  dei problemi con vigore ed incisività, ma anche riesce mirabilmente ad indicarne gli sbocchi operativi più opportuni e convenienti, sollecitando le Istituzioni (nel caso in specie il V. Sindaco) ad una assunzione diretta delle responsabilità nel comune interesse.

Ufficio stampa: Walter Bramanti

Annunci