Capo d’Orlando

Presidente:DINI Dott. Giuseppe.Consorte del PresidenteCURRO’ Cettina

PRESIDENTE: DINI Dott. GIUSEPPE

SEGRETARIO: GIALLANZA Geom. CASIMIRO

TESORIERE: SIDOTI MIGLIORE Arch. MARIO

CERIMONIERE: CARIANNI Prof.ssa CRISTINA

Agg.: 3 Luglio 2011

L.C. Capo d’Orlando

Il 26 giugno scorso, nella splendida cornice della piscina dell’H.R. “La Tartaurga” a San Gregorio, si è svolta  la cerimonia del Passaggio della Campana del Lions Club Capo d’Orlando.

Alla cerimonia sono intervenuti il Past Governatore Ing.Prof. Cesare Fulci, il Presidente di Circoscrizione Avv. Lucio Calunniato, il Presidente di Zona Prof. Andrea Pappalardo, Il Presidente Outgoing Dott. Giuseppe Dini, il Presidente Incoming Rag. Franco Micale, Autorità Distrettuali, i soci del Club e graditi ospiti. Il Sindaco di Capo d’Orlando, assente per pregressi impegni istituzionali, ha inviato un messaggio di saluti. Sono giunti, inoltre, i saluti e l’augurio di buon lavoro dal Governatore Dott. Giuseppe Scamporrino e dal Vice Governatore Sig. Nuccio Di Pietro, impegnati a Seattle (USA) per la Convention Internazionale. Erano inoltre presenti  alla manifestazione numerosissimi Presidenti degli altri Lions Clubs della III Circoscrizione ed i rappresentanti delle Associazioni di servizio attive sul territorio quali AMMI, Fidapa, Kivanis, Rotary Club.

Nel suo discorso di saluto, il Presidente uscente Dott. Giuseppe Dini ha relazionato in ordine alle attività svolte nel corso dell’anno evidenziando il costante e proficuo impegno del Club nel promuovere service a favore del territorio e dando nota, altresì, della stretta amicizia e nel contempo vicinanza dimostrata dagli altri Clubs della zona ovvero Mistretta Nebrodi e S.Agata Militello. Positivo è stato il dialogo con gli altri clubs service finalizzato al prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità.

Dini ha ripercorso i momenti salienti del proprio mandato   evidenziando come il club abbia dialogato con gli enti territoriali, col mondo produttivo ed abbia agito con impegno nel campo sociale.  Sforzo costante è stato quello di creare un’atmosfera di serena collaborazione e di reciproco rispetto tra i soci, richiamando nel contempo al rispetto delle regole di convivenza e dei principi dell’etica lionistica  alla base della attività che deve contraddistinguere l’appartenenza ad un club prestigioso come quello di Capo d’Orlando attivo sul territorio da oltre 30 anni.

 

Agg.: 23 Giugno 2011

L.C. Capo d’Orlando

Nella splendida location del Cine-Teatro “Rosso di San Secondo” il Lions Club International Distretto 108yb Sicilia, Governatore dott. Giuseppe Scamporrino, con la collaborazione della sig.ra Paola Bresciano componente “Comitato Distrettuale Promozione Attività Sociali di Solidarietà” organizza:

 “Moda e Musica….sotto le stelle”  uno spettacolo di musica e sfilata di moda con la partecipazione di Stilisti Emergenti Siciliani.

Sfileranno gli abiti di alta moda proposti dagli stilisti siciliani: Tina Arena, GD Model, Samuela Cannata, Irene Nastasi, Gabriella Sorti e Mariella Tringali.

In passerella le Miss Finaliste del concorso Miss Italia: Martina Gambadoro, Maria Cristina Crisà, Claudia Pandolfo, Antonella Benenati, Roberta De Gaetano, Marcella Ruvolo con la partecipazione di Miss Mascotte 2010 Adriana Di Blasi e le modelle Simona Andolino e Giada Giuffrè e tanti altri ospiti.

Presenta Eliana Chiavetta del TGS, Miss Sicilia 2006.

Testimonial Fabiola Milletarì, Miss Prima dell’Anno 2011.

E’ una manifestazione a scopo benefico, il ricavato verrà devoluto all’ Associazione Siciliana Leucemia ONLUS.

Agg.: 19 Giugno 2011

Capo d’Orlando 

Nel febbraio scorso  si è svolta la cerimonia per la consegna, alla comunità orlandina, delle targhe viarie toponomastiche e dello “Schema di regolamento per la toponomastica e la numerazione civica”, proposte e realizzate dal Lions Club.

Era stata apposta ed inaugurata  una prima targa, che individua la piazza con verde attrezzato sita dinanzi a Palazzo Europa, sede municipale.

Sono ora   in avanzata fase di completamento i lavori di apposizione dei ca. 200 indicatori di toponomastica nel centro storico di Capo d’Orlando nell’ambito di un più ampio e articolato progetto di interventi di  riqualificazione urbanistica, sociale e culturale in affiancamento alle Amministrazioni locali ed Enti vari con l’intento di dare un segno concreto di presenza sul territorio del Lions Club come forza sociale e trasversale.

Le targhe, per materiali e grafica, si rifanno a quelle originali delle quali ormai vi è solamente qualche rara traccia; ogni singola targa riporta la denominazione della specifica Via o Piazza, lo stemma del Comune ed il logo dell’associazione L.C.I. . Sono state realizzate riprendendone il modello storico e con lavorazione a mano da parte di bravi artigiani della  “Ceramiche La Spiga” di Santo Stefano di Camastra.

Le targhe viarie oltre a rappresentare un arredo importante per un ordinato vivere civile, rendono più gradevole e omogeneo l’aspetto di interi quartieri cittadini e contribuiscono al miglioramento dell’aspetto estetico degli stessi oltreché  consentire un adeguato orientamento per i cittadini ed i turisti.

La toponomastica è uno dei  modi interessanti e immediati di entrare in contatto con la storia di ogni città, soprattutto se antica; anche per questo motivo il Lions Club, dopo un attento studio, sta realizzando questo importante progetto; si è  voluto valorizzare i nomi delle antiche strade di Capo d’Orlando perché raccontano la storia, l’evoluzione, la vita quotidiana della città e del suo nucleo originario attraverso i luoghi di vita civile e religiosa, i mestieri presenti, i nomi di personaggi illustri o benestanti che vi hanno abitato.   

L’elaborazione, frutto di confronti tra fonti storico/archivistiche diverse, ha come base di riferimento, in primo luogo, il documento ufficiale (Archivio Storico Comunale)

Si conclude, così, la prima fase di un evento atteso che il Lions Club è fiero di aver portato a compimento utilizzando esclusivamente fondi derivanti dal proprio bilancio.

In prosieguo di tempo è prevista, nell’ambito della collaborazione con l’Amministrazione comunale paladina, la graduale apposizione di targhe nell’intero perimetro urbano oltre che targhe turistiche in corrispondenza dei maggiori edifici storici e/o rappresentativi della Città.

 

Agg.: 7 Giugno 2011

L.C. Capo d’Orlando

Nell’ambito delle attività dell’anno sociale in corso ecco  organizzata una gita per i Soci ed Amici del Lions Club Capo d’Orlando; una bellissima giornata di sole e caldo estivo domenica 15 Maggio ci ha permesso di trascorrere una serena e allegra giornata nella zona jonica della provincia di Messina ed in particolare Roccalumera dove abbiamo visitato il  “Parco Letterario Quasimodo”  e successivamente la splendida Forza d’Agrò.        

Il gancio per l’organizzazione è stato l’amico Lions Carlo Mastroieni, Responsabile del P. L.Q. e Vice Presidente del L.C. S.Teresa di Riva che ci ha  tenuto compagnia facendoci da Cicerone e da eccellente padrone di casa  ha predisposto una perfetta pianificazione della nostra visita. All’arrivo siamo stati accolti da Carlo  cui si è aggiunto poco dopo il Presidente del Club  Francesco Crinò: sono stati nostri compagni  per tutta la giornata.

E’ seguita la visita approfondita alla Torre Saracena ed al Parco Letterario Quasimodo  che ha catturato l’attenzione di tutti i partecipanti all’escursione. (a seguire descrizione dettagliata di storia e luoghi)     

E’ stato un vero ed inaspettato tuffo in atmosfere uniche e angoli intrisi di significato profondo  che a volte non comprendiamo quanto siano vicine e fruibili.     

Intermezzo inizialmente non previsto con il transito della tappa del Giro d’Italia ed in prossimità del passaggio dei ciclisti ci siamo tutti disposti lungo il percorso (S.S.114) per vivere momenti intensissimi ed emozionanti al passaggio delle frecce rosa…..       

Abbiamo quindi completato il tour all’interno del PLQ  e ci siamo avviati alla attesa e ottima pausa pranzo in un  locale che era stato consigliato dai simpatici Carlo e Francesco che non potevano darci consiglio migliore per la gustosa ed abbondante cucina del ristoratore (Silvia) insieme con tanta allegria. Dulcis in fundo l’ottimo gelato offerto da Francesco Crinò Presidente del L.C. S.Teresa Riva.

Abbiamo quindi  proseguito il nostro itinerario  inerpicandoci sui tornanti per visitare la splendida Forza d’Agrò (420m s.l.m.) per una rapida escursione tra le magnifiche bellezze artistiche della cittadina il cui  nome originario era Vicum Agrillae, mutato in quello attuale nel XIV secolo, dopo la fortificazione del centro.

Il termine Forza infatti deriva dal latino Fortia, che significa “fortilizio”, mentre l’appositivo D’agrò, proviene dal greco Agròs, che vuol dire “campo”. Le prime notizie sulla presenza di un centro abitato risalgono al 1117, quando fu donato al Monastero dei SS. Pietro e Paolo d’Agrò.Nel secolo XIV fu possedimento di una nuova famiglia feudale che vi fondò il castello. In seguito divenne città reale e nel 1810 fu occupata dalla Gran Bretagna.

Abbiamo visitato i monumenti più interessanti da un punto di vista artistico come la Chiesa Madre, edificata nel ‘500 e successivamente ampliata, la Chiesa delle Triade e i ruderi del castello del sec. XIV, ricostruito nel 1595. Interessante da vedere è stato il Gonfalone processionale del ‘500, conservato all’interno della chiesa Madre e pregevole per i suoi artistici intarsi in legno.

Anche durante questa interessante visita siamo stati guidati con maestria  ed  eccellenza dagli amici Carlo e Francesco che dobbiamo ringraziare a nome di tutti i Soci partecipanti per la loro capacità nel farci comprendere i particolari ed i contenuti di tutti i bei luoghi in cui ci hanno condotti.

Quindi ….rientro a casa, stanchi ma soddisfatti per la splendida giornata condivisa con i tanti soci e gli  amici partecipanti per la loro simpatica compagnia.

 Ampia FotoGallery sul sito http://www.lionsdorlando.it

VAI DA QUI ALLA SCHEDA “PARCO LETTERARIO QUASIMODO”

 

Agg.: 3 Giugno 2011

L.C. Capo d’Orlando

 Nei giorni scorsi,  presso l’Aula Magna del Liceo “Lucio Piccolo” ha avuto luogo il convegno: “La Costituzione della Repubblica Italiana: conoscerla ed amarla”, organizzato dal Lions Club Capo d’Orlando nell’ambito del tema nazionale  che si inserisce tra le numerose iniziative promosse per il 150° dell’Unità d’Italia, tese a valorizzare l’unità nazionale.   

Al  progetto hanno partecipato gli alunni delle quinte classi degli Istituti Superiori del comprensorio nebroideo che hanno preliminarmente svolto un Test tendente a percepire come ed in quale misura la nostra carta fondamentale sia conosciuta e compresa dai giovanissimi. Un progetto efficace e di grande valore perché partendo dalla scuola i giovani hanno l’occasione di comunicare agli adulti valori imprescindibili per la convivenza civile e democratica del nostro Paese. E’ stata un’occasione di alto valore formativo ed educativo per gli studenti intervenuti

Dopo l’introduzione iniziale del Presidente del Lions Club, Dott. Giuseppe Dini, del Prof. Tullio Randazzo, dirigente scolastico vicario del Liceo Scientifico-Classico “Lucio Piccolo”e del Prof. Andrea Pappalardo Presidente della Zona 9,   sono intervenuti,  in qualità di relatori,il Prof.Antonino Metro, Delegato del Governatore, Ordinario di Istituzioni di Diritto Romano della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina ed il  Prof. Antonio Saitta, Ordinario di Diritto Costituzionale nello stesso Ateneo .

Il Presidente del Club orlandino Dott.Giuseppe Dini  ha evidenziato come l’argomento sia di interesse primario considerato che  il tema è di estrema attualità e oggetto di ripetuti spunti e riflessioni che larga eco hanno anche su  mass media e carta stampata.

I Lions d’Italia ritengono quanto mai necessario formulare una loro proposta per l’educazione alla giustizia e per la legalità dei giovani, ma anche di quanti hanno una scarsa percezione dei Principi e dei diritti doveri dei cittadini.

Fra gli “addetti ai lavori” è in atto, ormai da tempo, un serrato dibattito sulla necessità di rivedere alcuni articoli della carta costituzionale, approvata oltre sessanta anni fa, e che andrebbe riformulata alla luce delle profonde trasformazioni sociali e culturali avvenute in più di mezzo secolo.

Anche i Lions, che hanno come scopo, tra l’altro, di promuovere i principi di buon governo e di buona cittadinanza e di prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità, intendono apportare il loro contributo al dibattito in atto, affidando a  qualificati studiosi il compito di formulare una proposta per l’educazione alla giustizia e per la legalità

Il valore dell’iniziativa e della necessità di non dimenticare la nostra memoria storica e i principi alla base della Costituzione per costruire un futuro migliore sono stati al centro dei saluti portati dal Prof.  Tullio Randazzo  seguito dal Prof Pappalardo che ha evidenziato l’importanza della iniziativa dei Lions che  intendono sottoporre all’attenzione e alla riflessione degli italiani la Carta Costituzionale, per una conoscenza e interpretazione più approfondita e una maggiore sensibilizzazione sul tema.

Il Prof. Antonino  Metro nel corso del Suo intervento ha analizzato l’esito del sondaggio cui sono stati sottoposti gli studenti  intervenuti riscontrando una buona conoscenza degli articoli fondamentali ma che necessita  comunque di un  approfondimento. Ha centrato l’attenzione sulla attualità e sulla necessità di rilanciare la cultura della Costituzione e di approfondirne la conoscenza, verificando nel contempo la piena attualità della nostra Carta. É necessario, oggi, uno sforzo collettivo comune per raggiungere l’obiettivo primario della partecipazione di tutti all’organizzazione politica economica e sociale del paese.

Clou dell’incontro la relazione del Prof Antonio Saitta Ordinario di Diritto Costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina che ha tenuto una vera e propria “Lectio Magistralis” sul tema coinvolgendo e affascinando tutti i presenti.

La brillante relazione  ha ripercorso le origini storiche della Carta fondamentale della Repubblica soffermandosi sui cosiddetti pilastri fondamentali; numerosi i richiami ed i riferimenti durante la relazione con particolare attenzione al significato che la Carta deve assumere nella formazione dei giovani.

Il compimento della maggiore età  è una tappa importante nella vita di ogni individuo: significa avere una maggiore autonomia nelle scelte della propria vita e una maggiore responsabilità verso se stessi e gli altri.

Significa anche entrare pienamente nella vita di una comunità esercitando diritti-doveri di ogni cittadino. Essere cittadini significa partecipare attivamente alla cosa pubblica, proiettandosi nel futuro con il sostegno delle radici del passato. Per fare questo, è fondamentale conoscere i propri diritti e doveri, sanciti dalla Costituzione, frutto della Resistenza portata avanti nel nome di valori quali libertà, pace, democrazia, uguaglianza.

La Costituzione non è solo la testimonianza di un passato glorioso, ma è la base essenziale di un necessario miglioramento in ogni ambito della vita di ognuno di noi. E’ un momento significativo per riflettere sulla nascita della Costituzione, frutto della dura lotta della Resistenza e del sacrificio di molti uomini e donne.

La Costituzione è nata dalla voglia di democrazia e di libertà degli italiani. Oggi, più che mai, bisogna riaffermare quei valori che nella nostra società rischiano di essere dimenticati.

É la Costituzione a indicarci la strada da percorrere, per far si che si sviluppi, fin dalla giovane età, un costume di tolleranza e di confronto civile di idee e opinioni, un costume di impegno democratico fondato sul rispetto dei principi fondamentali della Costituzione.É fondamentale che tutti, ma principalmente i giovani, ne conoscano appieno l’origine e la storia, per poter apprezzare il valore delle conquiste politiche e sociali che essa ha consentito e garantito in sessant’anni di vita costituzionale, e per comprenderne interpretarne l’attualità dei contenuti. La nostra Carta è un documento prezioso, ispirato a valori che devono accompagnare la crescita dei ragazzi, dai giovani di oggi fino ai cittadini di domani.Solo conoscendola meglio – ha concluso Saitta – potrete cogliere il suo grande valore e la sua straordinaria attualità, ancora oggi”.

Dopo la relazione, il Prof. Antonio Saitta ha risposto puntualmente alle numerose domande, stimolate anche dall’attuale realtà, sulla portata e sul senso di alcune norme.

L’incontro ha suscitato moltissimo interesse ed ha rappresentato, per i Lions, un modo per favorire la cultura della legalità: tra gli scopi lionistici, infatti, figura la promozione dei principi di buon governo e di buona cittadinanza, l’interesse al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità.

Ecco dunque l’importanza di spiegare i principi, di diffonderli e di alimentare in chi ascolta il senso della vera libertà.

Significativo apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso dai  Dirigenti Scolastici intervenuti (Prof.Musca e Prof.Ettari)  e dai docenti  degli Istituti coinvolti (Liceo Classico-Scientifico “Lucio Piccolo”, ITCG “Merendino”,IPAA)   che hanno attivamente collaborato soprattutto nella fase di  preparazione all’ incontro con la diffusione di  un sondaggio, i quali hanno definito questa iniziativa particolarmente “formativa” per i giovani presenti.

Grazie al Convegno, gli studenti sono stati stimolati a conoscere l’origine e la storia della nostra Carta Fondamentale e ad apprezzare il valore delle conquiste politiche e sociali garantite in sessant’anni di vita costituzionale.

Ai presenti è stato distribuito un volumetto con il testo della Costituzione della Repubblica Italiana, donato dal Lions Club  grazie al supporto del socio Dott. Miguel Siragusano nella qualità di sponsor.

 ***

Da un discorso tenuto da Piero Calamandrei  nel gennaio 1955

«Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un Italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione.»

 LIONS CLUB CAPO D’ORLANDO  – Stampa/gd

Agg.: 26 Maggio 2011

L.C. Capo d’Orlando

 “LA COSTITUZIONE  DELLA REPUBBLICA ITALIANA……..”                                                                                    Il Lions Club di Capo d’Orlando, nell’ambito dei temi di studio e services  per l’anno sociale 2010/2011   ha previsto un incontro da tenersi il prossimo 28 maggio, alle ore 10,00, presso la Aula Magna del Liceo “Lucio Piccolo”  di Capo d’Orlando sul tema di studio nazionale:

“La Costituzione della Repubblica Italiana: conoscerla ed amarla” – “La Proposta dei Lions per l’educazione alla Giustizia e per la Legalità”

Interverranno:

Dott. Giuseppe Dini  : Presidente del Lions Club Capo d’Orlando

Prof.ssa Tindara Molica Colella:   Dirigente Scolastico Liceo “Lucio Piccolo” Capo d’Orlando  

Ch. Prof. Antonino Metro        (L.C. Messina Host)

Responsabile d’Area  III Circoscrizione  Distretto 108 Yb Italy  Lions Club per il Tema Nazionale sulla Costituzione Italiana e già Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina.

Ch. Prof. Antonio Saitta      

Ordinario di Diritto Costituzionale e Diritto Pubblico Comparato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina

Durante l’incontro si procederà alla verifica dei Test sulla Costituzione Italiana cui sono stati sottoposti gli studenti delle ultime classi delle scuole secondarie superiori del comprensorio.

-Dono di una copia della Costituzione della Repubblica Italiana ai partecipanti offerta dal socio Lions Dott. Miguel Siragusano di Banca Mediolanum.

Agg.: 8 Maggio 2011

L.C. Capo d’Orlando

 “La costa tirrenica messinese deturpata….”

Il Lions Club di Capo d’Orlando, nell’ambito del tema  distrettuale I LIONS PER IL TERRITORIO – GOVERNO DEL TERRITORIO E SALVAGUARDIA AMBIENTALE  ha organizzato un meeting che ha avuto luogo sabato 30 aprile alle ore 10,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Capo d’Orlando sul tema:

LA COSTA TIRRENICA MESSINESE DETURPATA. QUALI CAUSE?  QUALI PROCESSI?  CHE PREVISIONI FUTURE?  LA SCIENZA E LA TECNOLOGIA COSTIERA A CONFRONTO  

Dopo un breve introduzione del Dott. Giuseppe Dini – Presidente del Club ed un intervento dell’Ass. ai LL.PP.  del Comune di Capo d’Orlando Arch. Mario Valenti (intervenuto in luogo del   Sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni), hanno relazionato il Prof. Attilio Sulli  Prof.di Geologia Marina Università di Palermo, la Dott.ssa Valeria LoPresti PhD Geologa marina e costiera, il Dott. Diego Paltrinieri Geologo Soc. Arenaria – Gestione Sabbie Marine, il Prof. Giovanni Randazzo Prof. di Geologia Ambientale Università di Messina. E’ seguito dibattito con chiusura dei lavori alle 13.30 ca.

Ritenendo l’incontro di interesse primario l’invito alla partecipazione è stato indirizzato a tutta la cittadinanza orlandina e del comprensorio nebroideo. Numerose le personalità intervenute che hanno assistito con la massima attenzione allo svolgersi del convegno traendone adeguati spunti di confronto e di riflessione.

La finalità che il Lions Club ha sottinteso a tale incontro oltre la conoscenza e l’approfondimento sulla tematica trattata è la sensibilizzazione da parte della collettività  ad una maggiore attenzione al territorio e l’ambiente che ci circonda.

Nel corso del convegno sono stati  affrontati  temi di attualità e di estrema importanza per lo sviluppo costiero della zona; la fascia costiera, area di confine tra la terra emersa e il mare, è un sistema articolato e  altamente

dinamico, il cui equilibrio è il risultato di complesse relazioni tra elementi morfologici, geologici, condizioni climatiche e meteo marine. 

La crescente densità antropica lungo i litorali, la progressiva espansione di attività connesse  all’utilizzo delle risorse marine e costiere e, non ultima la regimentazione dei corsi d’acqua sono solo alcune delle cause che possono alterare tale delicato equilibrio naturale, portando spesso all’arretramento delle spiagge.

Le spiagge e l’equilibrio delle coste sono il risultato dell’interazione di numerosi fattori naturali di difficile comprensione e regolamentazione.

In queste aree hanno svolgimento fenomeni differenti connessi al moto ondoso, alle correnti, alle maree, al clima, al trasporto dei sedimenti dalla terra ed il trasporto sedimentario in mare; tutti questi fattori, naturalmente, tendono ad equilibrarsi per natura ed a creare spiagge sviluppate e durature. Oggi questo non avviene e gli interventi antropici che vengono realizzati senza criterio sono la causa principale.

 

Dal punto di vista geologico la Sicilia nord-orientale, ed in particolare la nostra zona, si presenta come un’area sismica e tettonicamente attiva. Ciò viene rivelato sia dalla storia geologica che riguarda questo settore, sia dalla sismicità che si registra, nonchè dagli studi sui sollevamenti verticali che si registrano lungo le coste.

Il settore marino prospicente la fascia costiera che va da Torrenova a Tindari è stato studiato dal gruppo di Geologia marina del Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare dell’Università di Palermo nelle persone del Prof. Attilio Sulli, della Dott.ssa Valeria Lo Presti e del Prof. Raimondo Catalano. Dall’analisi di dati geofisici di tipo Multibeam e di profili sismici, si è rilevata la presenza di importanti strutture morfologiche sommerse che potrebbero fungere da importante causa e veicolo di allontanamento dei sedimenti dalla fascia costiera verso le grandi profondità abissali.

Sono stati individuati “Canyon” sottomarini che hanno quasi totalmente aggredito la scarpata continentale attestando il loro basamento iniziale anche a  poche centinaia di metri dalla costa,  oltreché rilevata la presenza di strutture sedimentarie di fondo, quali canali erosivi, presenti lungo la piattaforma continentale.

Queste strutture, per le loro caratteristiche morfologiche e geologiche, per la loro posizione e sviluppo, si ritiene abbiano una funzione importante sugli equilibri naturali di quest’area costiera.

Probabilmente studi comparati effettuati sia lungo le aree costiere, di tipo oceanografico, sedimentologico, geologico e geomorfologico che nei settori marini, potrebbero essere un buon approccio ad un problema che è e resterà tale finchè non verrà affrontato con le modalità ed i mezzi che esistono ma che non tutti vogliono o possono applicare.

La fascia tirrenica della provincia di Messina, ed in particolare la zona di nostro specifico interesse con i suoi 40 km. circa  di coste, di cui oltre 20 in stato di erosione, rappresenta un “laboratorio” ideale per analizzare e cercare di comprendere i fenomeni che conducono al manifestarsi dei processi erosivi, nonché per proporre  delle soluzioni volte ad arginare il protrarsi dell’erosione costiera. Obiettivo del seminario è stato quello di accostare la ricerca applicata in ambito costiero e marittimo alle esigenze del territorio nebroideo, sviluppando la consapevolezza di intervenire per salvaguardare un patrimonio comune; inoltre è in programma – nell’ambito delle attività e dei progetti che il Lions Club intende portare avanti sul tema Ambiente e Territorio – l’organizzazione di  workshop, rivolti in particolar modo ai giovani che, a  vario titolo, studiano le coste, che  si propongono di rappresentare appuntamenti periodici  per confrontare punti di vista differenti che possano convergere verso una effettiva gestione integrata della fascia costiera.

Uff.St/gd

 

Agg.: 29 Aprile 2011

L.C. Capo d’Orlando

Alla presenza del Past Governatore del Distretto 108 Yb Sicilia, Prof.Ing. Cesare Fulci, del Presidente della zona 9 Prof. Andrea Pappalardo,  di S.E. Mons. Ignazio Zambito, Vescovo della Diocesi di Patti, del Prof. Antonino Metro, ordinario di Istituzione del Diritto Romano (e già Preside) presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Messina, del Presidente del Leo Club di Capo d’Orlando Dott. Salvatore Sidoti,  sabato 16 aprile 2011 , nei locali di Bontempo “Il Ristorante”, Fiumara di Naso, ha avuto luogo la XXXII Charter Night del Lions Club di Capo d’Orlando nel corso della quale  è stato  assegnato il  premio “Toto Longo”, giunto alla 9^ edizione.

In sala, Autorità Lionistiche ed Officers Distrettuali, Presidenti degli altri Club della 13^ Circoscrizione  (S.Agata Militello, Patti, Mistretta, Barcellona P.G., Messina, Taormina), Autorità Civili (Sindaci e Assessori dei vari comuni nebroidei), il Presidente della Camera di Commercio di Messina, Nino Messina, socio fondatore del Club, oltre alla presenza del Dott. Giuliano Bruno, Dirigente del Commissariato di P.S. di Capo d’Orlando ed ai Presidenti e rappresentanti delle associazioni e clubs locali  Rotary, Kiwanis, Fidapa, AMMI.

La serata, condotta dal Presidente del Lions Club dott. Giuseppe Dini, ha visto protagonisti la memoria storica di  molti soci e  il ricordo del caro Toto Longo con la consegna del relativo premio alla Dott.ssa Giulia Rugolo, per mano della Sig. Maria Teresa Damiano ved. Longo, dopo la lettura del verbale di assegnazione letto dal socio Avv. Giuseppe Antillo e di quanto testimoniato dal Prof. Antonino Metro che ne ha ricordato l’iter di istituzione.

L’incontro è stato anche caratterizzato da un altro momento di particolare rilevanza: la cerimonia d’ingresso nel club lionistico orlandino dell’Ing. Antonella Versaci (presentata dal dott.Dini), Assistant Professor  e Ricercatore di Restauro presso l’Università degli Studi di Enna, Facoltà di Ingegneria e Architettura che –tra l’altro- dal 2000 al 2008 ha ricoperto la carica di funzionario internazionale dell’Unesco, prima presso la sede di Parigi , poi in quella di Venezia.   Il Presidente nel darLe il benvenuto, ha ribadito che l’incremento del numero dei soci significa per il Club avere maggiore potenziale per ampliare ed incrementare i services per raggiungere obiettivi sempre più importanti e di qualità per la crescita che lo stesso deve assumere nel contesto territoriale e consolidare sempre più considerazione, stima, credibilità.

La filosofia che guida il club è quella dell’immediato coinvolgimento dei nuovi soci nelle varie attività ed anche nelle cariche direttive. La responsabilità di cui vengono investiti i nuovi Lions fa si che essi siano subito spronati a versare le loro fresche energie ed idee per la causa comune.

Il Presidente, nel ringraziare gli intervenuti per la loro gradita presenza, ha sintetizzato le varie tappe della vita del Club e ricordato le più importanti attività efficacemente realizzate nel corso dell’anno.   Nel suo discorso,infatti,  oltre a rievocare i trentadue anni di storia e di tangibili risultati del Club, ha avuto tra l’altro modo di ribadire come anche quest’anno il Lions Club Capo d’Orlando si stia distinguendo nella realizzazione di numerose e importanti attività connotate dall’impegno morale e materiale in favore della cittadinanza e del territorio di riferimento. Ha  avuto modo di rimarcare l’importanza delle attività svolte sin qui dal Lions Club  nel campo dell’impegno sociale e della solidarietà espressa sia a livello locale sia nazionale ed internazionale, ringraziando tutti i soci per i risultati sin qui raggiunti, con lo sprone a proseguire con immutata costanza nel perseguimento dei fini statutari che uniscono tutti gli appartenenti al mondo lionistico.  Durante il suo intervento il Presidente del Lions Club Giuseppe Dini ha messo in risalto la tradizione e le realizzazioni del sodalizio nella sua lunga storia, molto legata al divenire della città, senza trascurare l’impegno e lo spirito di servizio manifestato sui tanti temi significativi per la crescita civile e sociale della comunità che hanno visto e vedono i Lions protagonisti. 

Sono state quindi consegnate ai Dott.ri Calogero Sindoni e Libero Ragona (socio del Club) delle targhe ricordo in segno di gratitudine per l’impegno profuso nella realizzazione del Service “Giornate della Vista” che ha visto il Club (molti soci tra i quali in particolar modo Franco Micale)  impegnato per 6 giorni in altrettante località del comprensorio in “screening della vista” gratuiti in favore di studenti e soggetti adulti.  Segnalati, infine,  anche alcuni dei prossimi impegni.

In merito si sono espressi poi il Past Governatore Ing. Cesare Fulci e il Presidente di Zona Prof. Andrea Pappalardo che si sono congratulati per la presenza di molti giovani nel Club, avvalorata dalla presenza del Presidente del Leo Club di Capo d’Orlando, dott. Salvatore Sidoti e del Segretario Ivan Mentisano.   Gli stessi  hanno ribadito che    bisogna credere nei giovani e l’istituzione del Premio “Toto Longo” ne è la riprova considerato che è diretto a premiare quanti dimostrano tenacia nell’impegno, senso del dovere e ferma volontà di rispettare i valori civili e umani;  sul valore della Pasqua, S.E. Mons. Ignazio Zambito, Vescovo di Patti, ha condotto i presenti ad una riflessione evidenziando  che dedicarsi al servizio degli altri significa avere consapevolezza di un atteggiamento umano, fraterno, avere ed ottenere rispetto, umiltà, impegno.

La serata si è poi conclusa con la tradizionale conviviale tra i soci, amici e graditi ospiti del Club, momento di significativa amicizia e socializzazione.

Lions Club Capo d’Orlando

Uff.St/gd  

Agg.: 29 Aprile 2011

L.C. Capo d’Orlando

La costa tirrenica messinese deturpata….”

Il Lions Club di Capo d’Orlando, nell’ambito del tema  distrettuale I LIONS PER IL TERRITORIO – GOVERNO DEL TERRITORIO E SALVAGUARDIA AMBIENTALE  ha previsto un meeting da tenersi il prossimo sabato 30 aprile alle ore 10,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Capo d’Orlando sul tema:LA COSTA TIRRENICA MESSINESE DETURPATA. QUALI CAUSE?  QUALI PROCESSI?  CHE PREVISIONI FUTURE? LA SCIENZA E LA TECNOLOGIA COSTIERA A CONFRONTO  

Ritenendo l’incontro di interesse primario l’invito alla partecipazione è indirizzato a tutta la cittadinanza orlandina e del comprensorio nebroideo.  

La finalità che sottende a tale incontro oltre la conoscenza e l’approfondimento sulla tematica trattata è la sensibilizzazione da parte della collettività  ad una maggiore attenzione al territorio e l’ambiente che ci circonda.

Dopo un breve introduzione del Dott. Giuseppe Dini – Presidente del Club ed un intervento del Sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni, relazioneranno il Prof. Attilio Sulli  Prof.di Geologia Marina Università di Palermo, la Dott.ssa Valeria LoPresti PhD Geologa marina e costiera, il Dott. Diego Paltrinieri Geologo Soc. Areanaria – Gestione Sabbie Marine, il Prof. Giovanni Randazzo Prof. di Geologia Ambientale Università di Messina.

Seguirà Dibattito e chiusura lavori prevista alle ore 13.      

Agg.: 27 Aprile 2011

L.C. Capo d’Orlando

PREMIO DI POESIA “IDA ARRIGO“

Seconda fase del progetto  “La cultura è giovane”

 Il P.P.A.S. ACCADEMIA D’ARTE E SPETTACOLO, in collaborazione col Comune di Capo d’Orlando e con le Associazioni Lions, Ammi, Fidapa, Kivanis, Movimento per la Vita, ha bandito la Prima  Edizione del Premio di Poesia “Ida Arrigo” per gli alunni degli Istituti Superiori di Capo d’Orlando.  Il Premio è costituito da un’unica sezione cioè ”poesia inedita”, con componimenti inediti a tema libero in lingua italiana.

Previa selezione dell’Istituto di appartenenza, sono pervenute al P.P.A.S. 12 poesie inedite, tra le quali la Giuria del Premio di Poesia “Ida Arrigo” ha selezionato una poesia per ogni Istituto scolastico per un totale di 4 borse di studio.

La Giuria è composta dai soci fondatori del P.P.A.S., dai Presidenti delle Associazioni promotrici, dall’Assessore alla Cultura del Comune di Capo d’Orlando, l’avv. Annalisa Germanà, da un rappresentante della Casa Editrice “Armenio Editore” e dagli stessi  attori Mino Manni e Silvia Siravo, che avevano curato la prima parte del Progetto “La cultura è giovane”, svoltasi nel mese di novembre 2010,  recitando brani di letteratura europea per gli alunni del triennio degli Istituti Superiori partecipanti: Liceo Scientifico e Classico “Lucio Piccolo”, Istituto Statale d’Arte, Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Francesco Paolo Merendino”.

La cerimonia di premiazione avrà luogo in Capo d’Orlando (ME), alle ore 17,00 di domenica 8 maggio 2011, nei locali del P.P.A.S. Accademia d’Arte e Spettacolo, C.da Furriolo. 

Nel corso della manifestazione gli attori Mino Manni e Silvia Siravo daranno lettura delle poesie premiate e consegneranno i premi ai vincitori insieme al Dott. Gianfranco Velardi, figlio della Dott.ssa Ida Arrigo, alla quale è stato intitolato il premio per i suoi riconosciuti meriti nella promozione della cultura.

Il Presidente dell’Accademia d’Arte e Spettacolo PPAS

Prof.Angelo Santaromita Villa 

Agg.: 12 Aprile 2011

L.C. Capo d’Orlando

Per Calli e CampielliCarnevale a Venezia 4 – 7 marzo 2011

Dalla Costa Saracena del Valdemone alla romantica, eterea, ma anche “ effervescente e trasgressiva” Venezia del Carnevale, il Presidente Giuseppe Dini ed un gruppo di Lions di Capo d’Orlando venerdì 4 marzo 2011 sono atterrati al “Marco Polo” ed in water-taxi hanno raggiunto l’Hotel Monaco & Grand Canal, situato nelle acque del bacino di S. Marco, nel cuore della città. Proprio qui sono stati accolti da Roberto Boem, socio del L.C. Venezia Host e nel contempo, organizzatore del nostro soggiorno veneziano a cura della sua agenzia “ Destination Venice Service srl”

L’incontro con i lions veneziani Sabato 5 marzo, alle ore 10.15, è avvenuto nella hall dell’albergo Monaco & Grand Canal e abbiamo avuto il piacere di conoscere il Lion di Venezia Host, responsabile IT Roberto Boem (e già Past President) e il Presidente del L.C. Venezia Angelo Partecipazio, Federica Pozzi Rossi.

Dopo la rituale presentazione, Roberto Boem ha portato i saluti del presidente del Suo Club Bruno Agazia impegnato altrove, c’è stato un scambio di idee sulle attività dei vari clubs e sulle problematiche di attuazione di alcuni services ed anche sulle modalità di raccordarsi tra di noi per una loro futura visita al nostro club in vista di un lavoro unitario e condiviso dai tre clubs.

Il nostro Presidente ha portato il saluto di tutti i soci di C.d’Orlando e dopo uno scambio di doni e dei relativi guidoncini, una piacevole conversazione ci ha permesso una conoscenza e un confronto su usi e costumi dei nostri territori di appartenenza culminata in un arrivederci in Sicilia, a Capo d’Orlando, in un’amena costa che guarda le Isole Eolie.

Dini, Pozzi Rossi e Boem Abbiamo goduto di una Venezia con cielo sereno e luminoso anche se con la temperatura dei rigori della stagione invernale, colma di gente in maschera e di turisti provenienti da tutto il mondo e desiderosi come noi di vivere il fascino della città e del suo carnevale che, per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia e la coincidenza del giorno di chiusura con l’8 marzo, festa della donna, è stato titolato “ Ottocento – Da Senso a Sissi, la città delle donne ” per i due riferimenti dovuti al capolavoro cinematografico del 1954 di Luchino Visconti e alla principessa d’Austria icona del costume e dell’eleganza del XIX secolo.

Abbiamo ammirato festeggiamenti, burle, divertimenti e spettacoli con i più fantasiosi e disparati costumi, un tuffo nel passato offerto dalle vetrine degli interni dei caffè di San Marco brulicanti di gente in maschera che consumava seduta al tavolino toast e bevande calde!

Feste di piazza ed eventi di ogni tipo hanno animato le nostre giornate: visite guidate al Palazzo Ducale, al museo Correr di S. Marco, al teatro La Fenice, all’isole di Murano, Burano e Torcello; abbiamo potuto godere anche della storia della laguna attraverso le degustazioni culinarie di ogni tipo: dal Baccalà mantecato alle sarde in saor della trattoria Al Giubagiò, ai risotti con crostacei e verdure, alla torta alla “Casanova” della Locanda Cipriani di Torcello e, come se non bastasse, all’ascolto dei canti tipici veneziani con la presenza molto discreta di Massimo Cacciari alla trattoria “Alla Madonna”. Liberi anche di scegliere dove andare, alcuni soci hanno fruito dello spettacolo alla Fenice “ la Cavalchina” , altri Domenica sera nella prestigiosa sede di Ca’ Vendramin Calergi, elegante palazzo cinquecentesco, sede del Casinò di Venezia, ad uno spettacolo d’ambientazione burlesque con brevi performance di danza e coreografia a vago contenuto erotico. Siamo grati ai nostri amici soci “Veneziani” dell’accoglienza riservataci ed esprimiamo l’augurio che questo avvenimento sia foriero di altri ulteriori incontri e, perché no, forse di un gemellaggio finalizzato ad un reciproco scambio umano, sociale, culturale e… “Italiano”.

Sara Sidoti

Agg.: 10 Aprile 2011

L.C. Capo d’Orlando

Il Lions Club di Capo d’Orlando, nell’ambito delle attività svolte nel corso di questo anno sociale ha, di recente, finanziato il restauro del tabernacolo collocato in una scultura lignea  della Madonna, risalente all’800,  che si trova nella Chiesa di “Cristo Re” a Capo d’Orlando.

L’intervento, suggerito dall’Arciprete Padre Nello Triscari, è stato eseguito da esperti restauratori palermitani e   completato nei giorni scorsi.

La statua in legno, realizzata da artisti di Ortisei  ed unico esemplare esistente nel meridione d’Italia, raffigura  la Madonna che tiene sul grembo il tabernacolo che reca la scritta  “Io sono la vita”  quasi ad affermare “Cristo, vita di ogni cristiano”.

Il tabernacolo che un tempo era stato rimosso, ora restaurato completamente (smontato e colato nell’oro zecchino) è stato restituito e  ricollocato nel sito originario.

La statua  si trova nella navata del S.S. Sacramento nella Chiesa di Cristo Re.

Agg.: 25 Febbraio 2011

L.C. Capo d’Orlando

GIORNATA DELLA VISTA a Rocca di Capri Leone e Tortorici  – Venerdì 25 febbraio 2011 a Rocca di Capri Leone e sabato 26 febbraio 2011 a Tortorici

Dopo la Giornata della vista, svoltasi a Capo d’Orlando nei giorni di venerdì 05 e sabato 06 novembre 2010 e nei giorni 14 e 15  gennaio 2011 a Brolo e a Naso, si svolgeranno due incontri dedicati a visite oculistiche, nei giorni di venerdì 25 e sabato 26 febbraio 2011, rispettivamente a Rocca di Capri Leone e a Tortorici

Saranno svolti controlli oculistici gratuiti, usufruendo di una Unità Mobile Oftalmica dislocata in uno speciale camper attrezzato per le visite di prevenzione della cecità, per gli alunni delle Scuole materne ed elementari, nonché per i cittadini.

Facendo seguito all’attività degli anni precedenti, la Campagna per la prevenzione dei disturbi della vista è organizzata dal Lions Club (presidente dott. Giuseppe Dini), dal Leo Club (presidente dott. Salvatore Sidoti) di Capo d’Orlando e dall’Associazione Mogli di Medici Italiani dei Nebrodi di Capo d’Orlando (presidente dott.ssa Linda Liotta Sindoni).

Rocca di Capri Leone: Venerdi 25 febbraio 2011

In mattinata il camper dell’Unità Mobile Oftalmica (U.M.O.) stazionerà, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, presso Istituto Comprensivo Rocca di Capri Leone (Dir. Scol.  Prof. Valentino Belviso), per le visite oculistiche ai bambini della Scuola Materna e a quelli della Scuola Elementare. Nel pomeriggio il camper sarà  posizionato in Piazza Faranda, per le visite oculistiche agli adulti. Le visite oculistiche saranno curate dai medici: oculista dott. Calogero Sindoni e dott. Libero Ragona.

Agg.: 21 Febbraio 2011

L.C. Capo D’Orlando

E’ stato definito ed ha trovato concretizzazione un progetto fortemente voluto dal locale  Lions Club  relativo alla realizzazione delle targhe viarie a Capo d’Orlando.

Da una idea di qualche anno fa, nei giorni scorsi, con la piena collaborazione del Consiglio Direttivo e dei Soci l’attuale massimo esponente del Club  Dott. Giuseppe Dini,  con il pieno assenso e coinvolgimento  nell’iniziativa del Sindaco Enzo Sindoni,  si è giunti a concretizzare la realizzazione delle targhe stradali a   Capo d’Orlando.

Nella Sala consiliare del Comune di Capo d’Orlando, sabato scorso, si è svolta la cerimonia per la consegna, alla comunità orlandina, delle targhe viarie toponomastiche, prodotte dal Lions Club di Capo d’Orlando, e dello schema di regolamento per la toponomastica e la numerazione civica, proposto dal socio Lions Arch. Mario Sidoti Migliore.

Al termine della Cerimonia una prima targa, che individua la piazza con verde attrezzato sita dinanzi alla Sede municipale, è stata apposta ed inaugurata.

Le altre duecento targhe viarie saranno collocate, nei giorni seguenti, giusta ordinanza del Sindaco

Sindoni, nelle vie e nelle piazze del centro cittadino per un miglioramento dell’arredo urbanistico e un adeguato orientamento per i cittadini ed i turisti.

È intenzione del Club Lions, nell’ambito della collaborazione con l’Amministrazione comunale paladina, proseguire nella collocazione di altre targhe toponomastiche nei prossimi anni su tutto il territorio comunale.

Nello specifico il Club Lions dona alla cittadinanza le targhe stradali toponomastiche, realizzate

riprendendo il modello storico e con lavorazione a mano da parte di bravi artigiani della ditta Ceramiche La Spiga di Santo Stefano di Camastra.

Le targhe, per materiali e grafica, si rifanno a quelle originali delle quali ormai vi è solamente qualche rara traccia; ogni singola targa riporta la denominazione della specifica Via o Piazza e lo stemma del Comune.

Oltre ai soci Lions e alle autorità lionistiche, civili, militari, religiose, e ai rappresentanti degli altri Club service e Associazioni nonché delle scuole cittadine, alla consegna delle targhe viarie, hanno presenziato il Sindaco Enzo Sindoni, gli Assessori Comunali Avv. Annalisa Germanà, Arch. Mario Valenti, Sig. Carmelo Perrone, Sig. Giuseppe Micale, la Presidente dell’AMMI Nebrodi Dott.ssa Linda Liotta Sindoni, il Presidente del Lions Club Dott. Giuseppe Dini, il Presidente della Zona Lions n. 9 Prof. Andrea Pappalardo ed il Past-Govenatore del Distretto 108Yb Sicilia Ing. Cesare Fulci.

Agg.: 18 Febbraio 2011

L.C. Capo D’Orlando

Sabato 19 febbraio 2011, alle ore 11,30, nella Sala Consiliare del Comune di Capo d’Orlando, si svolgerà la cerimonia per la consegna, alla Comunità orlandina, delle targhe toponomastiche, prodotte dal Lions Club di Capo d’Orlando.

Settanta targhe saranno collocate nelle vie e nelle piazze del centro cittadino per consentire un miglioramento dell’arredo urbanistico e un adeguato orientamento per i cittadini ed i turisti.

È intenzione del Club Lions, nell’ambito della collaborazione con l’Amministrazione comunale paladina, proseguire nella collocazione di altre targhe toponomastiche negli anni a venire su tutto il territorio comunale.

Oltre ai soci Lions e alle autorità lionistiche, civili, militari, religiose, alla consegna del delle targhe viarie presenzieranno il Sindaco Enzo Sindoni, Presidente Giuseppe Dini ed il past-govenatore del Distretto 108Yb Cesare Fulci.

Capo d’Orlando, lì 18/02/2011                                                  L’Addetto Stampa Prof. Angelo Santaromita Villa

Agg.: 12 gennaio 2011

L.C. Capo d’Orlando

La prevenzione dei disturbi oculari passa per la scuola. Dopo la Giornata della vista che ha avuto luogo venerdì 05 e sabato 06 novembre 2010 a Capo d’Orlando, si svolgeranno due incontri dedicati alla Giornata della vista, rispettivamente venerdì 14 gennaio 2011 a Brolo e sabato 15 gennaio 2011 a Naso.

Saranno svolti controlli oculistici gratuiti in una Unità Mobile Oftalmica, dotata di uno speciale camper attrezzato per la prevenzione della cecità, per gli alunni delle Scuole materne ed elementari, nonché per i cittadini.

Facendo seguito all’attività degli anni precedenti, la Campagna per la prevenzione dei disturbi della vista è stata organizzata dal Lions Club di Capo d’Orlando (presiedente dott. Giuseppe Dini) e dal Leo Club di Capo d’Orlando (presidente dott. Salvatore Sidoti), in collaborazione con l’Associazione Mogli di Medici Italiani (AMMI) di Capo d’Orlando (presidente dott.ssa Linda Liotta Sindoni).

In Sicilia secondo l’Istat l’impiego di lenti riguarda oltre un terzo della popolazione. Pertanto esistono, presumibilmente, ancora vizi refrattivi (miopia, astigmatismo, ipermetropia) che non sono stati individuati (oltre alla presbiopia,  difetto visivo che colpisce dopo i 40 anni rendendo difficoltosa la lettura e le altre attività da vicino); in ogni caso, mediamente potrebbe essere necessario un ricorso più frequente alle lenti (ovviamente quando prescritte dal medico oculista).

Secondo studi epidemiologici il 2-2,5% della popolazione mondiale (un milione di persone in Italia) è affetto da ambliopia ossia nella diminuzione dell’acuità visiva di un occhio, una patologia che, se diagnosticata prontamente in età pediatrica, può essere curata.  L’ambliopia, se non curata,  può divenire molto invalidante, poiché l’occhio colpito viene utilizzato meno e si impigrisce, non sviluppa cioè un’acuità visiva pari a quella dell’altro occhio.

Nel caso in cui il cosiddetto “occhio pigro” non venga diagnosticato entro i sei anni di vita, è probabile che la situazione visiva del bambino diverrà irreversibilmente compromessa perché gli effetti dell’ambliopia sono permanenti. Una diagnosi precoce ed il trattamento tempestivo rappresentano gli obiettivi da perseguire.

BROLO: venerdi 14 gennaio 2011

Dalle ore 9,00 alle ore 13,00, venerdì 14 gennaio 2011,  il camper dell’Unità Mobile Oftalmica (U.M.O.) stazionerà in Via Roma a Brolo,  presso l’Istituto Comprensivo, diretto dalla prof.ssa Maria Nunziatina Lacchese , per le visite oculistiche ai bambini della Scuola Materna e  a quelli della Scuola Elementare

Inoltre nel pomeriggio, dalle ore 15,00 alle ore18.30 l’U. M. O. sarà situato presso il Tendone di Piazza Nunziatella a Brolo, per le visite oculistiche agli adulti.

Effettueranno le visite oculistiche i medici  dott.ssa Maria Briguglio e dott. Libero Ragona.

NASO: sabato 15 gennaio 2011

Dalle ore 9,00 alle ore 13,00, sabato 15 gennaio 2011,  il camper dell’Unità Mobile Oftalmica (U.M.O.) sosterà in località Convento di Naso,  presso l’Istituto Comprensivo, diretto dal prof. Salvatore Messina, per le visite oculistiche ai bambini della Scuola Materna e  a quelli della Scuola Elementare

Oltre a ciò nella medesima giornata, dalle ore 15,00 alle ore18.30, il camper U.M.O. sarà posizionato in Piazza Roma a Naso, per le visite oculistiche ai cittadini.

Effettueranno le visite oculistiche i medici dott. Calogero Sindoni  e  dott. Libero Ragona.

L’Addetto Stampa – Dott. Angelo Santaromita Villa

Agg.: 8 gennaio 2011

L.C. Capo d’Orlando – Mistretta Nebrodi  –  S. Agata Militello

Nell’elegante cornice del H.R. “La Tartaruga”  il 22 dicembre si è svolto in interclub il gran galà di Natale dei  Lions Club Capo d’Orlando, Mistretta Nebrodi, Sant’Agata Militello e Leo Club di Capo d’Orlando a cui hanno partecipato tutti i soci con le famiglie e gli amici.

Tra gli invitati, autorità distrettuali e personalità locali. Nutrita anche la presenza dei graditi ospiti dei Club Services della 13a Circoscrizione del Distretto 108YB. L’atteso raduno si è aperto con il messaggio augurale dei Presidenti  Giuseppe Dini, Anna Sidoti, Mario Ortoleva e Salvatore Sidoti che si sono intrattenuti sul significato del “Santo Natale” . Nel suo messaggio augurale  il Presidente del Club orlandino – Dott. Giuseppe Dini – ha sottolineato l’importanza della pace, fede, amore e speranza,  ed ha illustrato le attività già svolte ed il programma di quelle che saranno realizzate nei prossimi mesi.  Si è svolta -tra l’altro- la suggestiva cerimonia di ingresso di due nuovi soci: la Dott.ssa  Angela Rizzo e l’Ing. Claudia Versaci presentate entrambe dal Dott. Dini – Presidente del Club.

Un momento lieto suggellato in un clima di festa; l’ingresso di nuovi soci  è un segnale di ulteriore aggregazione del gruppo e di crescita delle attività e  rappresenta dunque il modo migliore per concludere il 2010 e proseguire l’ anno lionistico, con l’inizio del 2011 che  si presenta intenso con iniziative e novità su vari fronti: solidarietà, cultura, arte, territorio”. Nell’occasione, ingresso di nuovi soci anche per i giovani del Leo Club.

A corollario, la  consegna di un prestigioso riconoscimento  al Past President, Prof. Sara Sidoti,  per il lavoro svolto e per il contributo alla crescita associativa. Padre Franchina, ha poi emozionato la platea ed  saputo aprire i cuori dei presenti ed infondere un messaggio di speranza  parlando delle origini e del significato dei simboli legati al Santo Natale.

La serata è stata allietata dalle splendide esecuzioni di brani delle giovani artiste Chiara e Federica mentre Daniel ha intrattenuto, con vari giochi di società, gli intervenuti. Durante il meeting è’ stata effettuata una raccolta fondi per attività di solidarietà che i Clubs hanno in corso ed a conclusione  della serata sono stati assegnati i ricchi premi in palio offerti da partners che sostengono fattivamente le attività e le iniziative del  Lions Club.

Il brindisi augurale di Buon Natale ha chiuso la conviviale.

Lions Club Capo d’Orlando – Ufficio Stampa

Agg. : 9Dicembre 2010

L.C. Capo d’Orlando, Mistretta Nebrodi, Sant’Agata di Militello

Per i Clubs Lions di Capo d’Orlando, Mistretta Nebrodi e Sant’Agata di Militello, nei locali del Ristorante “La Tartaruga” di Contrada San Gregorio di Capo d’Orlando, ha avuto luogo la Visita ufficiale del Governatore del Distretto 108 YB Sicilia, dott. Giuseppe Scamporrino.

Alla cerimonia, oltre a tutti i soci dei tre Clubs, hanno partecipato le autorità locali e lionistiche, i presidenti degli altri Lions Club della Provincia di Messina e dei Clubs Service del Comprensorio Nebroideo.

Alla cerimonia sono stati presenti anche i componenti dello staff del Governatore G. Scamporrino, l’Assessore alla Cultura del Comune di Capo d’Orlando avv. Annalisa Germanà, il primo Vice Governatore del Distretto lionistico 108 Yb Sicilia per. ind. Sebastiano Di Pietro ed il Past Presidente dei Governatori dei Distretti Lions d’Italia avv. Salvatore Giacona.

Nel corso dell’incontro i presidenti dei Clubs Capo d’Orlando dott. Giuseppe Dini, Mistretta Ing. Anna Sidoti e Sant’agata di Militello dott. Mario Ortoleva, hanno illustrato i programmi di attività già svolti e da svolgere per l’anno sociale 2010-2011.

A conclusione della giornata ha avuto luogo il tradizionale pranzo con i piatti tipici, modernamente preparati, della nostra cucina tradizionale mediterranea.

L’Addetto Stampa  – Dott. Prof. Angelo Santaromita Villa

Agg. : 7 Dicembre 2010

L.C. Capo d’Orlando

Presso il Ristorante “La Mia Valle” di C.da San Gregorio Alto, a Capo d’Orlando, si è svolta la cerimonia per i trentuno anni di attività del Club Lions nel Comprensorio dei Nebrodi.

La serata ha riunito molti di coloro che nel 1979 hanno messo le basi per la nascita del sodalizio lionistico.

Tra questi il Signor Capizzi, barcellonese 96enne, che 31 anni fa fu proprio la guida che portò ad istituire il Lions Club a Capo d’Orlando.

Una serata svoltasi all’insegna dei ricordi, ma anche con l’illustrazione dei tanti progetti per il futuro.

Per l’occasione è stata presentata la bozza della targa di ceramica che nei prossimi mesi verrà istallata per le vie paladine a indicare la toponomastica del centro cittadino di Capo d’Orlando.

L’Addetto Stampa

Prof. Angelo Santaromita Villa

Agg.: 3 dicembre 2010

L.C. Capo d’Orlando / Mistretta / Sant’Agata Militello

Per i Clubs Lions di Capo d’Orlando, Mistretta e Sant’Agata di Militello, Domenica 05 Novembre 2010, alle ore 12,00, nei locali del Ristorante “La Tartaruga” di C.da San Gregorio di Capo d’Orlando, avrà luogo la “Visita del Governatore” del Distretto 108 YB Sicilia, Dott. Giuseppe Scamporrino.

Alla cerimonia, oltre a tutti i soci dei tre Clubs, saranno presenti le autorità locali e lionistiche, i presidenti degli altri Lions Club della Provincia di Messina e dei Club Service del Comprensorio Nebroideo.

Nel corso dell’incontro i presidenti dei Clubs Capo d’Orlando dott. Giuseppe Dini, Mistretta Ing. Anna Sidoti e Sant’Agata di Militello dr. Mario Ortoleva, dopo l’ammissione dei nuovi soci, illustreranno i programmi di attività per l’anno sociale 2010-2011.

L’Addetto Stampa

Dott. Prof. Angelo Santaromita Villa

Agg. : 1 Dicembre 2010

L.C. Capo d’Orlando

Il Lions Club di Capo d’Orlando, presieduto dal dott. Giuseppe Dini, in ricordo del compianto avv. Francesco Portale, ha promosso e realizzato  un incontro, presso il Cineteatro “Rosso di San Secondo” di Capo d’Orlando, sul tema della sicurezza stradale.

Il convegno dal titolo “Sicurezza stradale. Le sanzioni previste dal nuovo Codice della Strada per guida in stato di ebbrezza in conseguenza dell’uso di bevande alcoliche e alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti”, ha rappresentato occasione per la formazione degli studenti in età prossima al conseguimento del documento di abilitazione alla guida di ciclomotori e autoveicoli

All’incontro sulla sicurezza stradale hanno partecipato anche docenti, dirigenti scolastici, avvocati, nonché rappresentanti delle forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia di Stato col Comandante Massimiliano Fiasconaro ed il sovrintendente dott. Filippo La Rosa, Guardia di Finanza, Vigili Urbani col Comandante dott.ssa Maria Teresa Castano) e l’Assessore Comunale alla Cultura avv. Annalisa Germanà.

Il relatore avv. Carmelo Occhiuto, del Foro di Patti, ha illustrato, agli alunni degli Istituti Scolastici (I.T.C.G. “F. P. Merendino”, Liceo Classico e Scientifico “L.Piccolo”, IPSAA-Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’Ambiente, Istituto d’Arte) di Capo d’Orlando, le nuove misure del Codice della  Strada e l’inasprimento delle sanzioni previste.

Inoltre il conferenziere avv. Carmelo Occhiuto ha mirato con la sua relazione a fare acquisire ai giovani la “coscienza civile” di seguire  comportamenti responsabili che garantiscano il rispetto del valore della vita nell’interesse del singolo cittadino e della collettività tutta.

L’addetto Stampa

Dott. Prof. Angelo Santaromita Villa

Agg.: 14 Novembre 2010

L.C. Capo d’Orlando

Sabato 20 novembre 2010 alle ore 10, presso il CineTeatro “Rosso di San Secondo” Capo d’Orlando, incontro per la formazione degli studenti prossimi al conseguimento del documento di abilitazione alla guida di ciclomotori e autoveicoli sul tema “Le sanzioni previste dal Nuovo Codice della Strada per guida in stato di ebbrezza in conseguenza dell’uso di bevande alcoliche e alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti” . Relatore il socio e Vice Presidente Avv. Carmelo Occhiuto. Interventi di Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili Urbani

Agg.: 12 Novembre 2010

L.C. Capo D’Orlando

Mino Manni e Silvia Siravo in uno spettacolo al Cineteatro “Rosso di San Secondo” di Capo d’Orlando

L’Accademia d’Arte e Spettacolo  P.P.A.S. , in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Capo d’Orlando, con i Club Ammi Nebrodi, Lions, Fidapa, Kivanis, Movimento per la vita,  con l’apporto di vari sponsor ed il fattivo impegno organizzativo della prof.ssa Patrizia Galipò, ha messo in cartellone lo spettacolo “La letteratura è…giovane”.

Alle ore 9,30 di venerdì 12 e sabato 13 novembre 2010 per gli studenti  e alle ore 21,00 di lunedì 15 novembre 2010 per il pubblico, al Cineteatro “Rosso di San Secondo” di Capo d’Orlando, si svolgerà un recital di brani letterari, tratti dalle opere di scrittori e poeti della letteratura italiana ed europea che va dal 1200 a tutto il 1900.

L’attività mira a far avvicinare gli studenti alla poesia in modo vitale e appassionato sia attraverso la recitazione dei versi sia attraverso l’interpretazione dei personaggi.

Il recital sarà a cura di due giovani attori cinematografici, teatrali e televisivi di notevole spessore artistico, Mino Manni e Silvia Siravo, che già hanno avuto modo di essere apprezzati a Capo d’Orlando l’estate scorsa in un recital di poesie patrocinato dal nostro  Comune e organizzato dal PPAS. L’accompagnamento musicale del recital sarà tenuto dal violinista M° Francesco Ioppolo,

“Noi leggevamo un giorno per diletto” è il titolo del lavoro, che comprende la lettura del canto quinto dell’Inferno di Dante e di brani scelti di Pavese, Alda Merini, Shakespeare, Buzzati, Ungaretti, Leopardi, Dostoevskij, ecc., ma anche brani ironici e brillanti di Gaber e Trilussa.  È un excursus poetico e letterario sull’amore e su tutti i momenti che lo caratterizzano compresi gli aspetti comici, leggeri o anche più tragici.

Questi fini dicitori, Manni e Siravo, cercheranno di trasmettere, da giovani a giovani,  le bellezze dell’arte ai ragazzi che potranno “toccare con mano” come la letteratura e la poesia, lungi dall’essere forme espressive noiose e stantie,  possano essere invece forme di viva comunicazione dell’anima e della sensibilità giovanile nonché una preziosa via per salvarsi  dalle brutture quotidiane che la società di oggi purtroppo  offre in continuazione.

Il ricavato delle offerte per lo spettacolo, tolte le spese vive, sarà interamente utilizzato per finanziare delle borse di studio, una per ogni Scuola secondaria statale di Capo d’Orlando, per studenti particolarmente distintisi nell’attività scolastica.

Per l’occasione i due attori terranno incontri nelle Scuole e svolgeranno uno  stage di recitazione,  per gli allievi dell’Accademia d’Arte e Spettacolo PPAS e per tutti i giovani del territorio che desiderano fare questa esperienza altamente qualificata e qualificante nel mondo del teatro. Inoltre nell’anno 2010-2011 gli attori Mino  Manni e Silvia Siravo collaboreranno con l’Accademia d’Arte e Spettacolo PPAS di Capo d’Orlando.

Il Presidente  dell’Accademia d’Arte e Spettacolo  PPAS

Dr. Prof. Angelo  Santaromita  Villa

Agg. : 10 Novembre 2010

L.C. Capo d’Orlando

Con la partecipazione dell’AMMI Nebrodi di Capo d’Orlando (Presidente dott.ssa Linda Sindoni), il Lions Club Capo d’Orlando (Presidente dott. Giuseppe Dini) e il Leo Club Capo d’Orlando (Presidente dott. Salvatore Sidoti)  hanno organizzato la Giornata della Vista, ossia un esame rivolto ai bambini in età scolare.

Destinatari di questa indagine, eseguita gratuitamente dal dott. Calogero Sindoni, sono stati gli alunni delle prime e seconde classi delle Scuole Elementari del Centro cittadino e di Piana di Capo d’Orlando.

Da studi epidemiologici recenti emerge che il 2-2,5% della popolazione mondiale (un milione di persone in Italia) è affetto da ambliopia, una patologia che, se diagnosticata prontamente in età pediatrica, può essere curata. Essa consiste nella diminuzione dell’acuità visiva di un occhio non legata ad alterazioni organiche o anatomiche.

Questa’affezione è resa ambigua perché  il bambino non si rende conto di vedere male da un occhio in quanto compensa cioè vede regolarmente, con l’altro occhio.

L’ambliopia, se non curata,  può divenire molto invalidante, poiché l’occhio colpito viene utilizzato meno e si impigrisce, non sviluppa cioè un’acuità visiva pari a quella dell’altro occhio.

Nel caso in cui il cosiddetto “occhio pigro” non venga diagnosticato entro i sei – otto anni di vita, è probabile che la situazione visiva del bambino diverrà irreversibilmente compromessa perché gli effetti dell’ambliopia sono permanenti. Una diagnosi precoce ed il trattamento tempestivo rappresentano gli obiettivi da perseguire.

“Il sistema visivo va incontro ad un processo di maturazione dalla nascita fino a circa sette anni”, afferma l’Oculista Dott.Calogero Sindoni. “È fondamentale quindi sottoporre i bambini ad una prima visita oculistica entro il primo anno di vita, ad una seconda visita entro i quattro anni per correggere eventuali disturbi della refrazione o forme di strabismo ed altri disturbi ed una visita successiva all’età di sei anni”.

“Un ruolo primario nella prevenzione è svolto dai genitori ai quali spetta la responsabilità di dare la giusta importanza ad alcuni sintomi comportamentali”, aggiunge il Dott Calogero Sindini.

“Infatti nel caso in cui i genitori notino dei comportamenti anomali nel bambino, quali strizzare gli occhi quando guarda lontano, chiudere un occhio quando guarda la luce, inclinare o ruotare la testa, avvicinare molto gli oggetti agli occhi, è consigliabile anticipare il momento della visita oculistica”.

“Durante l’indagine dei giorni 5 e 6 novembre 2010 sono stati visitati 150 bambini, il 20% dei quali presentava disturbi della refrazione. Le anomalie riscontrate infatti sono state: ipermetropia, miopia, stigmatismo, ambliopia”,  conclude l’Oculista Calogero Sindoni.

L’Addetto Stampa

Angelo Villa

Agg: 26  Ottobre 2010

L.C. Capo d’Orlando

12-13-15 novembre “La cultura è…. giovane” con Mino Manni e Silvia Siravo Cineteatro Capo d’Orlando

Agg: 26  Ottobre 2010

L.C. Capo d’Orlando

5- 6 novembre – Unità Mobile Oftalmica (Screening gratuito visite oculistiche)  –    Capo d’Orlando
Agg: 4  Ottobre 2010

Borsa di studio “Carmelo Miragliotta”  – L.C. Capo d’Orlando

Nell’Aula Magna del Liceo Classico e Scientifico “Lucio Piccolo”  di Capo d’Orlando si è svolta la cerimonia di assegnazione della 24a edizione della Borsa di studio intitolata alla memoria di Carmelo Miragliotta, il giovane orlandino, laureando, musicista e cestista, scomparso a seguito di una ferale malattia nel 1987.Oltre ai soci del Lions Club Capo d’Orlando (Presidente dott. Giuseppe Dini per l’anno sociale 2010-2011), alla manifestazione hanno partecipato autorità lionistiche, civili, militari e religiose e, tra gli altri, i familiari di Carmelo Miragliotta ( il padre Ing. Cono e i fratelli Antonello e Daniele), il Sindaco Enzo Sindoni e la Preside Prof. Tindara Molica Colella. A far cornice alla consegna, oltre alle autorità, anche gli alunni del LiceoPer l’anno scolastico 2009-2010 il riconoscimento è andato al giovane Francesco Gazia di Capo d’Orlando, che ha ottenuto il massimo dei voti e la lode agli esami di Maturità nella sezione Liceo Scientifico del “Lucio Piccolo”. L’Addetto Stampa

Dott. Angelo Villa

Agg: 3  Ottobre 2010 Da Giuseppe Dini   – Presentazione del nuovo sito web del L.C.Capo D’Orlando

Cari amici Lions, Cari Visitatori

la rete oggi è sempre più uno strumento indispensabile di conoscenza e di informazione; il nostro sito, attivo già da qualche anno, è stato oggetto di completo restyling, rinnovato nella grafica, arricchito ed implementato in ogni settore per renderlo attuale ed in linea con le attese dei visitatori sempre più attenti che richiedono stile adeguato, navigazione veloce, facilità di consultazione e contenuti costantemente aggiornati ed ampliati.

E’ una grande opportunità per far conoscere la nostra realtà fuori dagli ambiti e consente di dare un servizio ai soci che qui potranno trovare tutte le informazioni per ciò che riguarda la vita del Club, dalla fondazione alla storia, allo statuto, dalgli scopi all’etica lionistica, dagli eventi passati ai progetti futuri, ed infine dalla fotogallery alle curiosità… alla “mission”.

I Lions sono uomini e donne che fanno parte di una grande associazione internazionale e si impegnano ad operare per perseguire gli scopi del Lionismo e ad osservare nella vita di tutti i giorni il codice dell’etica Lionistica.

Il motto “WE SERVE” – noi serviamo – sintetizza il principio fondamentale dell’essere Lions che si applica nell’intento di migliorare la società discutendo e affrontando nello specifico argomenti di varia natura, sulle problematiche, stimolando e promuovendo le azioni possibili per il miglioramento della vita e delle relazioni nelle comunità.

Il Lions Club Capo d’Orlando festeggia quest’anno la sua 32a Charter avendo ricevuto l’omologazione nel Novembre 1979 ed avendo celebrato la Charter Night nel Marzo 1980. Siamo molto orgogliosi di poter festeggiare questo traguardo e questo nuovo sito internet vuole essere un segnale per far si che la vita Lions prosegua nel solco della tradizione e nello stile lionistico ma anche, quando necessario, si apra all’innovazione e al cambiamento con l’utilizzo degli strumenti che l’evoluzione tecnologica oggi può offrire.

Buona navigazione!    L’indirizzo: http://www.lionsdorlando.it/

IL PRESIDENTE 2010-2011 – Lions Club Capo d’Orlando

Giuseppe Dini

Agg: 1 Ottobre 2010 Libri solidali – L.C. Capo D’Orlando

Il LIONS CLUB Capo D’Orlando e l’AMMI Nebrodi organizzano, con sede presso la “Casa del Fanciullo” di Capo d’Orlando, in collaborazione con il PPAS Accademia d’Arte e Spettacolo e la Parrocchia “Porto Salvo”, con il patrocinio del Comune di Capo d’Orlando, un Centro raccolta e distribuzione di libri scolastici usati, di adozione corrente nelle scuole di ogni ordine e grado, allo scopo di fornirli agli studenti richiedenti, onde alleviare la spesa per le famiglie.

Capo d’Orlando
Capo d’Orlando
7
Capo d’Orlando
Capo d’Orlando
Capo d’Orlando
http://
Zona 14
Annunci