La GENEROSITA dell’ARTE nel “SERVIRE” LIONISTICO di Natalia Di Bartolo

Scrivere riguardo alle scelte che il mio Consorte, Presidente arch. Giuseppe Vella, ed io  abbiamo operato per strutturare un intero Anno Sociale del Lions Club Agrigento Chiaramonte (AG, Distretto Sicilia 108 YB Zona 25, Italia) significa per me, innanzitutto, rivivere situazioni ed emozioni che hanno toccato personalmente il Compagno della mia vita e me già prima dell’Apertura dell’Anno Sociale. Quale Coppia affiatata ed in assoluta sintonia d’intenti e di pensiero, sia nella vita che nell’ambito Lionistico, progettando i temi e le  attività del venturo Anno Sociale, abbiamo cercato d’intravedere, tra gli innumerevoli che ci erano proposti da questo privilegio, che è nello stesso tempo un dovere ed un onere di primaria importanza e, spesso, difficoltà, un progetto coerente e concreto, ma nello stesso tempo confacentesi alle nostre potenzialità ed ai nostri gusti. Abbiamo ricercato, allora, una linea programmatica che non fosse stata tracciata prima; ma non certo nell’intento di voler lasciare presuntuosa “traccia” di un anno Sociale “diverso” o ancor meno “trasgressivo”, nè di tentare il tuffo nel vuoto per solo amore del rischio o dell’avventura: la nostra scelta del Programma da mettere in atto è stata ponderata e coscienziosa ed è stata dettata sempre dall’intento squisitamente Lionistico del “Servire insieme”. Abbiamo quindi voluto mettere in campo le nostre precipue capacità, al fine di esercitare il suddetto “Servizio” nel migliore dei modi a noi consentiti. La Cultura, quindi, che coltiviamo e costantemente perseguiamo, con la sua più vicina compagna ed alleata, l’Arte, ci sono subito apparse come progetto proponibile e sostenibile per l’azione programmatica del nascente Anno Sociale. E’ nato, quindi, il Service “IncontrArti”, che è stato posto dal Presidente quale spina dorsale e sostegno dell’intero Programma dell’Anno Sociale, essendo strutturato in quattro momenti distinti, ma collegati ed inscindibili fra loro: la Mostra Collettiva d’Arti Visive, l’Edizione del Catalogo della Mostra, l’Asta delle Opere d’Arte ed il Concorso Musicale per i giovani talenti della Musica, finanziato dall’Asta suddetta, in un potenziale e poi effettivo “Incontrarsi delle Arti” nel contemporaneo “Incontrarsi nell’Arte”, che, in fondo, è una ed una sola: ecco da cosa deriva il titolo all’intero Service, che si presenta quindi, come sopra accennato, sotto forma di un susseguirsi di eventi singoli, ma inscindibilmente concatenati fra loro e che ricoprono l’intero arco dell’Anno Sociale 2010-2011.

Come tutto ciò che nasce dalla passione e dalla convinzione che quella perseguita sia la strada giusta, si è fatto partire, dunque, l’Anno Sociale con la proposta fatta dal Club ad alcuni Artisti di donare una propria Opera di Pittura, Grafica e/o Scultura, al fine, innanzitutto, di realizzare una Mostra Collettiva d’apertura dell’Anno Sociale. Grandi sono stati il nostro stupore e la nostra gioia nel constatare che quel “nocciolo certo” di artisti generosi si allargasse a macchia d’olio e si arricchisse addirittura di “volontari”: il Lions Club Agrigento Chiaramonte non ha dovuto “chiedere” generosità, ma dagli Artisti delle Arti Visive, da tutti Loro, tale generosità è giunta copiosa e spontanea, a piene mani, con 32 Artisti partecipanti, ciascuno con una o più Opere; e, con essa, il supporto programmatico e l’aiuto materiale di diversi di quegli stessi Artisti, che, oltre alle loro Opere hanno donato e profuso un impegno ferreo e costante perché tutto riuscisse al meglio, financo la collocazione ambientale ed il montaggio della Mostra stessa, che è stata inaugurata il 7 novembre 2011, con grande, lusinghiero successo, nella Hall del Sikania Park Hotel di Siculiana (AG), sede sociale del Lions Club Agrigento Chiaramonte ed ha ricevuto una visita estemporanea del Governatore del Distretto YB, dott. Giuseppe Scamporrino, e del suo Staff, che ci hanno onorati della loro presenza. L’apprezzamento del Governatore e dei suoi Collaboratori ed il loro incoraggiamento, anche  in sede di Riunione nel corso dell’Annuale Visita Amministrativa, nel mese di novembre, ha ulteriormente consolidato la nostra determinazione ed il nostro credere in noi stessi, nel nostro Club e nel nostro Service “IncontrArti”.

Con l’edizione e la Presentazione al pubblico del Catalogo di tale Mostra, momento che stiamo ora attraversando nello svolgersi del nostro Progetto, si realizza, dunque, la seconda, importante tappa di un percorso che si rileva ancora lungo e di non facile realizzazione, ma certamente supportato dalla sicurezza dell’essere circondati e coadiuvati da Persone che “credono” fermamente nella Cultura, nell’Arte e nella loro forza propulsiva che possa essere rivolta, in questo caso, ad un “Progetto Giovani” che è già da tempo nei programmi del Lions Club International, in Italia e nel Mondo. Sempre per il nostro voler considerare l’Arte “a 360°”, abbiamo però ritenuto che la Musica fosse la disciplina da “incoraggiare” maggiormente fra i giovani. Il perché è presto detto. La nostra Nazione Italiana ha una grande tradizione nelle Arti tutte, ma chi debba scegliere, come noi abbiamo dovuto, nell’ambito del programma del Lions Club dovrebbe seguire  sempre, come noi abbiamo fatto, soprattutto la quantità di potenzialità irrisolte che si rilevano fra i nostri Giovani, tenendo conto, però, di scegliere coloro i quali abbiano deciso di fare dell’Arte il proprio futuro professionale. Tutto, anche in Arte, purtroppo, costa. La Musica è l’Arte forse più “dispendiosa”, quella che richede una maggiore spesa “d’investimento” e forse quella nella quale ci si afferma con maggiore difficoltà, quando si decide di farne la propria Professione nella vita. Costano gli strumenti musicali, costano gli studi nei Licei Musicali e nei Conservatori, costano gli Insegnanti privati che spesso i genitori affiancano a quelli del Conservatorio. E’ però anche l’Arte in cui i veri, grandi talenti emergono e si affermano, avendone i mezzi, con decisione, idee chiare e caparbietà da Professionisti fin da giovanissimi. Abbiamo guardato ai nostri figli, ai loro amici, a tutti i ragazzi che li circondano, i quali amano e “fanno” Musica ed abbiamo concluso che, tramite il nostro Anno Sociale del Lions, dovevamo aiutarli! Abbiamo quindi deciso che fossero le Arti Visive a confluire in un obiettivo importante come quello Musicale e non viceversa. Nessuno aiuta il Lions Club Agrigento Chiaramonte in questa difficile impresa, se non la passione di noi Organizzatori e l’aiuto volontario che finora gli Artisti delle Arti Visive e poi quelli della Musica ci hanno dato e ci daranno, confidando il Club anche nelle Amministrazioni locali e negli  Sponsors, che, comprendendo la valenza e la portata del nostro Progetto Lionistico, nonostante il difficile momento finanziario italiano, adesso sono perfino essi stessi a chiederci di contribuire. Non abbiamo e non avremo ugualmente grande disponibilità economica, ma siamo fortemente motivati ed è il nostro Club, da solo, a portare avanti il Service “IncontrArti”, che si sta dimostrando vincente. Così proseguiamo fiduciosi e stiamo per rendere pubblico, in rete su Internet, nel nostro Sito Ufficiale[1], il Bando del nostro 1° Concorso Nazionale LIONS CLUB AGRIGENTO CHIARAMONTE MUSIC AWARD “IncontrArti”, per giovani strumentisti dai 16 ai 22 anni, che si svolgerà il 27, 28 e 29 maggio 2011 nell’Auditorium Comunale di Realmonte (AG). Sarà un Concorso per quaranta solisti di otto strumenti: pianoforte, violino, violoncello, clarinetto, oboe, flauto traverso, tromba e chitarra classica (tutti si esibiranno in brani originali da Camera), strutturato in due giorni di selezioni ed una serata di “Concerto Finale di Premiazione”, nel quale si esibiranno solo dieci concorrenti scelti nelle selezioni. Una Commissione qualificata di Personalità Musicali assegnerà il 1°, 2° e 3° Premio Assoluti, con relativi diplomi di Merito, targhe e consegna delle Borse di Studio. Ai rimanenti sette concorrenti finalisti andrà un Attestato Speciale di Merito ed una medaglia Lions; a tutti i Concorrenti sarà consegnato un Attestato Lions di Partecipazione. Inoltre, due borse di studio apposite saranno destinate ad un’orchestra ed un solista tra i giovanissimi studenti delle scuole medie inferiori ad indirizzo musicale, che parteciperanno al Concorso Nazionale “Euterpe, Mediterraneo in Musica”, che si svolgerà ad Agrigento in primavera. Questo obiettivo complessivo, che confidiamo di raggiungere nel migliore dei modi, concluderà praticamente l’Anno Sociale in corso, ma il nostro sogno è quello di vedere i nostri giovani musicisti, futuri Vincitori del nostro Concorso Musicale “IncontrArti”, almeno “tentare” la grande “avventura” della “Global Youth Music Competition” del Lions Club International: saremmo onorati, se il Regolamento della magnifica Competitione lo consentisse, di farli partecipare alle prossime Selezioni, facendoli godere di un’irripetibile esperienza e di una straordinaria opportunità come quelle donate dal più grande Concorso Musicale Giovanile del Mondo.

I programmi del nostro Club, naturalmente hanno compreso e comprenderanno anche altre Manifestazioni di genere diverso: partecipazione e già avvenuta premiazione dei nostri  partecipanti al Concorso Internazionale Lions “Un poster per la pace”; Medicina per il “Progetto Italia”, strutturato per  raccogliere fondi in beneficenza per l’acquisto di vaccini contro il morbillo per i bambini Africani; Giurisprudenza, per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia con, a degna conclusione, un Gran Ballo di Gala accompagnato dall’Orchestra; Canto Lirico con celebri Arie d’Opera al Teatro Regina Margherita di Racalmuto (entrambe le Manifestazioni precedenti si svolgeranno in collaborazione sinergica ed amichevole con il Lions Club Agrigento Valle del Platani ed il Lions Club Zolfare); Letteratura, con la presentazione di un romanzo inedito scritto da un nostro Socio; nonchè Teatro a Siracusa, con le immortali Tragedie Greche in scena; ed anche, ovviamente, svago per i nostri Soci, come si è dimostrata la Conviviale di Natale scorso, che ci ha dato, però, anche la possibilità di raccogliere una discreta cifra che è stata già consegnata in beneficenza a due strutture di Assistenza del Territorio Agrigentino, così come accadrà in occasione della Festa di Carnevale.

Questi siamo noi…Questo è, nell’Anno Sociale 2010-2011, il Lions Club Agrigento Chiaramonte.

AD MAIORA, dunque, all’Arte, regina dello Spirito Umano, a coloro che la praticano e la diffondono anche a scopi Umanitari ed a coloro che l’abbracciano con l’intenzione meritevole di farne la propria futura Professione di Uomini e Donne consapevoli e responsabili nell’ambito della Società.

Natalia Di Bartolo

 

Annunci